Insieme per un lavoro di rete

Si è tenuto a Romagnano l'incontro tra gli assessori all’Istruzione del Compresivo "G. Curioni"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Si è tenuto nei giorni scorsi a Romagnano Sesia l’incontro tra gli assessori o consiglieri con delega all’Istruzione Marilisa Muraro di Prato Sesia, Alessandro Carini di Romagnano Sesia, Piero Rossi di Ghemme e Silvia Zancato di Sizzano.

I quattro centri novaresi hanno in comune lo stesso Istituto Comprensivo "G. Curioni". Presenti alla riunione anche i sindaci Celsino Ponti di Sizzano, Davide Temporelli di Ghemme, Cristina Baraggioni di Romagnano e il dirigente scolastico prof.ssa Antonella Lora.

A convocare l’incontro era stato l’assessore all’Istruzione di Romagnano Sesia Alessandro Carini "per iniziare un lavoro condiviso con i colleghi e affrontare i problemi in un’ottica di Istituto Comprensivo è non più da singolo plesso".

"E’ stato un incontro proficuo che ha posto le basi per continuare un lavoro di rete - commentano gli amministratori - in modo da migliore la qualità dei servizi e crearne dei nuovi".

La prof.ssa Lora, durante l’incontro, ha presentato la situazione del Comprensivo evidenziando come quest’anno, nonostante le difficoltà di alcuni plessi, verrà mantenuto l’organico e lo stesso numero di classi. Motivo, questo, che trova tutti gli amministratori concordi a pensare al Comprensivo come una scuola unica e non come un insieme di istituti.

"Alla fine di agosto - aggiungono gli amministratori - ci ritroveremo per vedere di impostare un lavoro comune per il prossimo anno scolastico e la fattibilità di condividere alcuni servizi che ci permetterebbero un risparmio alle casse comunali. Dalla riunione è emersa anche l’esigenza di migliorare il trasporto pubblico tra i paesi, permettendo così alle famiglie di prediligere un plesso del "G. Curioni" rispetto ad un altro Comprensivo".

Durante l’incontro si è parlato anche dei progetti che avranno priorità nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto Comprensivo "G. Curioni". Per quanto riguarda "l’area benessere" verranno incrementate le attività dello "sportello di supporto psicologico" rivolto ad alunni, genitori e docenti della scuola primaria e secondaria, il progetto "scacchi a scuola" per le classi quinte di scuola primaria; per "l’area musicale" verranno proposte attività musicali e di coreutiche e un evento musicale che possa coinvolgere più scuole; per "l’area linguistica" verranno proposte attività di madrelingua e di implementazione della conoscenza delle lingue comunitarie. Infine per "l’area cultura e territorio" in tutti i plessi verrà attuato il progetto Expo 2015 "Cascine, mulini e cantine. Una storia di ieri, oggi e domani" con l’obiettivo di avvicinare le giovani generazioni ai temi dell’equità nell’accesso alle risorse alimentari secondo una prospettiva locale e  globale, riflettendo in primis sulle peculiarità del territorio di appartenenza e sulle sue specifiche risorse, mutuate principalmente dalla tradizione ma allargate anche alle esperienze delle contemporaneità con particolare attenzione agli attuali processi produttivi eco-sostenibili e biocompatibili, a cui si aggiungono i temi del riciclaggio e del riutilizzo delle sostanze di scarto, secondo una prospettiva di sostenibilità.

Torna su
NovaraToday è in caricamento