Non si ferma all'alt della polizia: inseguimento a 200 chilomentri all'ora sull'A26

E' successo martedì. Protagonista della vicenda un automobilista di 43 anni, che è stato poi fermato dagli agenti e, dopo il controllo, è risultato ubriaco

Foto di repertorio

Non si ferma all'alt della polizia e fugge a tutta velocità per evitare l'alcol test. E' successo nei giorni scorsi, martedì 30 ottobre, sull'A26.

Gli agenti della Stradale decidono di fermare un automobilista all'altezza della Barriera del Lago Maggiore. L'uomo, un 43enne del Vco, però non si ferma e, anzi, schiaccia il pedale dell'acceleratore, sfrecciando a 200 chilometri all'ora sull'autostrada.

Ne nasce un inseguimento, che si conclude dopo pochi chilometri: fermato dagli agenti, l'uomo viene sottoposto all'alcol test, a cui è risultato positivo. L'uomo è quindi finito nei guai per guida in stato di ebbrezza e per non essersi fermato all'alt della polizia.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Geometra scomparso a Bellinzago: l'appello della famiglia

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento