Incidente in montagna, è Maurizio Bruschi il novarese precipitato durante un'escursione

Docente universitario, abitava a Novara con la moglie e il figlio

Maurizio Bruschi in montagna

É scivolato lungo un sentiero, mentre stava scalando il Monte Legnone, ed è precipitato nel vuoto.

É Maurizio Bruschi il novarese che ha perso la vita sabato in provincia di Lecco. Il 49enne stava affrontando la salita nella zona della località Cà de Legn insieme ad un amico, quando è caduto senza riuscire ad aggrapparsi alla catena di sicurezza. Immediato l'allarme: sul posto è intervenuto l’elicottero di Areu e una squadra di quattro tecnici della stazione di Valsassina - Valvarrone della XIX delegazione Lariana del soccorso alpino e speleologico, che non hanno potuto fare altro che recuperare la salma.

Il corpo è stato trasferito nell'obitorio di Lecco in attesa della data dei funerali, che si svolgeranno nei prossimi giorni. 

Chi è il novarese morto in montagna

Bruschi, originario del milanese, abitava a Novara con la moglie Laura e il figlio di 12 anni. Era docente di chimica generale e inorganica all'università di Milano Bicocca ed era molto stimato negli ambienti accademici per il suo lavoro di ricerca. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 49enne era esperto di montagna: è probabile che a provocare la caduta sia stato un passaggio ghiacciato, che lo ha fatto scivolare e precipitare nel vuoto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento