"Memorie di guerra" raccontate a giovani e non

Nel centenario della prima Guerra Mondiale un ciclo di letture-spettacolo per gli studenti delle scuole superiori e per tutti i novaresi, nella splendida cornice dell'Arengo del Broletto

Dopo il successo del ciclo “Memorie Russe”, ideato per avvicinare alla lettura dei grandi classici russi che ha coinvolto, lo scorso anno, circa 1.800 persone, (di cui 1.000 alunni delle scuole cittadine e circa 800 spettatori intervenuti agli incontri pomeridiani) è pronto a partire il calendario di “Memorie di guerra”, ciclo di letture spettacolo condotto dagli attori Daniele Bacci e Leonardo Bucciardini della Compagnia fiorentina Venti Lucenti che daranno vita a testi più popolari ma anche meno conosciuti, incentrati sul tema della Grande Guerra.

La guerra è da sempre un tema caro alla letteratura: affermazione di valori sociali, culturali o religiosi e scontro fra uomini, popoli e nazioni, la guerra da sempre riveste un ruolo essenziale per indagare tra le pieghe dell’agire umano. Appare, quindi, interessante affrontare i testi più popolari e quelli meno noti che raccontano la Grande Guerra, (nel centenario dell’entrata dell’Italia nel conflitto), secondo un itinerario che parte dall’oralità epica dell’Iliade e della Bibbia per passare alla ricostruzione del Realismo Ottocentesco e approdare, poi, alle diverse sfaccettature memoriali e romanzesche del Primo Conflitto Mondiale. Proprio alla letteratura sulla Grande guerra, momento rivelatore della capacità distruttiva dell’uomo e dell’accelerazione del “secolo breve”, saranno, infatti, dedicati gli appuntamenti finali, ideati anche per introdurre all’opera (in prima assoluta) “La paura”, scritta da Orazio Sciortino che andrà in scena al Teatro Coccia, Giovedì 3 dicembre 2015.

Sei gli appuntamenti in cartellone, realizzati anche in collaborazione con la Biblioteca Civica Negroni e con il Circolo dei Lettori di Torino, che si terranno la mattina nelle scuole novaresi e il pomeriggio nella preziosa cornice dell’Arengo del Broletto.

L’illustrazione dei testi scelti, del contesto che li ha prodotti, nonché la lettura di brani scelti e la visione di filmati ispirati a questi capolavori sarà condotta dai professori Bucciardini e Bacci: al mattino alle 10.30 nelle scuole superiori, alle 17.30 all’Arengo del Broletto, cuore della città; simbolo dell’importanza della cultura nella continua costruzione dell’identità civile. 

La possibilità di assistere agli incontri pomeridiani in un luogo di grande importanza per la città e di grande intensità è un ulteriore elemento di valore del ciclo di appuntamenti; pensato anche per avvicinare i cittadini ad un angolo di Novara che cela in sé una storia imprescindibile e conserva un’atmosfera unica.

Lunedì 9 Novembre 2015 si comincerà con L’Iliade e La Bibbia (I grandi archetipi) alle 10.30 al Liceo Classico e Linguistico “Carlo Alberto” e alle 17.30 nei preziosi locali dell’Arengo del Broletto; cornice affascinante inserita nel centro nevralgico cittadino e luogo di grande atmosfera.

Lunedì 16 Novembre 2015 Stendhal e Tolstoij (Cronache Ottocentesche) saranno argomento dell’incontro, alle 10.30, con gli allievi al Liceo Scientifico “A. Antonelli” mentre, alle 17.30, nuovamente all’Arengo del Broletto. 

Il lunedì successivo, 23 Novembre 2015, i due docenti affronteranno Remarque e Lussu (La Grande Guerra e i Militi Noti) alle 10.30 tra le pareti del Convitto “Carlo Alberto” e alle 17.30 all’Arengo.

Mercoledì 25 Novembre, appuntamento speciale alle 10.30 all’Istituto Salesiano “San Lorenzo” con “Il tema della guerra nelle parole di Dante” e, alle 17.30, sempre all’Arengo del Broletto.

Il mese di novembre si chiuderà, lunedì 30 Novembre 2015, con Federico De Roberto “La voce della Paura” (La Grande Guerra) alle 10.30, all’Istituto Tecnico Industriale “Omar” e alle 17.30, sempre all’Arengo. Questo incontro avrà una rilevanza particolare poiché appuntamento di preparazione e approfondimento all’opera contemporanea che andrà in scena il 3 Dicembre al Teatro Coccia di Novara, musicata da Orazio Sciortino.

Lunedì 14 Dicembre 2015 l’ultimo incontro s’inoltrerà nella letteratura di Andreas Latzko e Carlo Salsa (“La Grande Guerra”. “Uomini contro”). Alle 10.30 l’incontro all’Ipsia Bellini mentre alle 17.30, la rassegna si chiuderà sempre all’Arengo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento