Controlli della Forestale per prevenire gli incendi boschivi: sanzioni per 9mila euro

Sono sei le violazioni amministrative per abbruciamenti pericolosi in prossimità di area boschiva riscontrate dai militari nelle scorse settimane

Continuano i controlli e le attività di prevenzione contro gli incendi boschivi da parte dei carabinieri forestale nel territorio dell'alto novarese, che nelle scorse settimane hanno accertato sei violazioni amministrative per abbruciamenti pericolosi in prossimità di area boschiva, per un totale di circa 9mila euro.

Di queste, quattro sono state contestate in periodo di grave pericolosità, per il controvalore di 2064 euro ciascuna. Le altre 2 sanzioni, del valore di 400 euro ciascuna, sono state contestate al termine dello stato di allerta,.

"L’azione di controllo del territorio in chiave di prevenzione dei reati contro il patrimonio ambientale - commentano dalla Forestale - viene tenuta sempre su livelli molto elevati. Essa consente di espletare l’azione di prevenzione in maniera puntuale e sistematica. In questo modo si cerca di intercettare ogni possibile violazione. Molto spesso, gravi danni ambientali possono essere causati anche da piccoli episodi. Per tale ragione, l’azione costante sul territorio si presenta come strumento imprescindibile di tutela ambientale".
 

Potrebbe interessarti

  • Quando e perchè cambiare le lenzuola

  • Novara, nuovi trattamenti endoscopici mini-invasivi per l'obesità al Maggiore

  • 5 rimedi naturali per allontanare le formiche da casa

  • La ciliegia: il frutto benefico per salute e bellezza

I più letti della settimana

  • Bogogno, schianto fra auto e moto: gravissimo il centauro

  • Novara, rissa in pieno centro fra un gruppo di ragazzi

  • Cannobio, si trancia un dito mentre sta lavorando al supermercato

  • Druogno, incidente mortale: vittima un pensionato investito da un'auto

  • Esselunga assume, posizioni aperte anche nel novarese

  • Novara, entra in un negozio del centro ed esce senza pagare: bloccato dalla titolare

Torna su
NovaraToday è in caricamento