Nasce la lista civica "NoixNovara"

In vista delle elezioni del 2016 De Grandis, ex Ndc, fonda una nuova lista

É nata la nuova lista civica NoixNovara in vista delle elezioni del prossimo anno. Il suo fondatore è Ivan De Grandis, 29 anni, ex esponete del Nuovo Centro Destra novarese e promotore del comitato No Musa e del laboratorio civico Sveglia Novara.

"NoixNovara non sarà una semplice lista civica che nasce e muore con le elezioni - spiega De Grandis - Abbiamo scelto infatti la forma dell'associazione per coinvolgere quante più persone possibili, e per essere più trasparenti possibili. Sarà dunque un movimento civico, senza bandiere di partito e ovviamente senza soldi pubblici. Certo, io provengo dall’area di centrodestra, ma il nostro progetto sta raccogliendo adesioni assolutamente trasversali: imprenditori, commercianti, liberi professionisti, lavoratori e non di ogni ordine e grado, pensionati e studenti, senza distinzioni di età e genere o di luogo, dalla periferia al centro. Denominatore comune: la voglia di partecipare e l'impegno in prima persona per migliorare Novara".


"Sappiamo bene quale città vogliamo - prosegue il candidato - prima di tutto vogliamo che si parli meno di "città" e più di "Comune di Novara", il problema non è tanto nel termine quanto nel concetto: in questi quattro anni le periferie e le frazioni sembrano essere state dimenticate da una giunta che ha preferito concentrarsi sulla zona centrale - per di più senza chissà quali risultati - nell'area compresa tra i baluardi e non è un caso se proprio i baluardi saranno il perimetro della nuova ZTL, che certo non annovera molti fans.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La road map di NoixNovara ha tempi serrati - conclude De Grandis - stiamo costruendo un programma con in testa queste priorità, un simbolo e naturalmente un manifesto che siamo certi avrà l' adesione di moltissime persone, della società civile, del volontariato, della cultura e dello sport. Le porte rimangono aperte e siamo pronti a dialogare anche con tutte quelle associazioni e gruppi civici che stanno pensando di impegnarsi e condividono queste priorità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

Torna su
NovaraToday è in caricamento