Sgombero neve: è partito il servizio che sarà in vigore fino al 29 febbraio

È entrata in vigore nei giorni scorsi l'ordinanza del sindaco che prescrive i comportamenti a cui i cittadini sono tenuti in caso di nevicate. Nel testo c'è una novità per gli automobilisti

È entrata in vigore nei giorni scorsi e sarà valida fino al 29 febbraio 2012, salvo ulteriore necessaria proroga, l’ordinanza del sindaco di Novara Andrea Ballarè, che prescrive i comportamenti a cui i cittadini sono tenuti in caso di nevicate.

In particolare il testo prevede che i proprietari e gli amministratori di edifici in caso di nevicata devono provvedere a loro cura e spese, e non più tardi delle ore 9, allo sgombero della neve dai marciapiedi e dalle banchine stradali adiacenti ai rispettivi edifici (per tutta la larghezza se si tratta di marciapiedi rialzati, e per la larghezza di un metro e mezzo negli altri casi), e a tenere gli stessi continuamente sgomberi.

Novità di quest'anno è la prescrizione dedicata agli automobilisti: i conducenti sono infatti richiamati ad osservare gli articoli 140 e 141 del Codice della Strada, che prevedono di regolare il comportamento e la velocità alla modificata aderenza del fondo stradale causata dalle avverse condizioni atmosferiche.

Per quanto riguarda i balconi e i davanzali delle finestre, invece, questi devono essere spazzati dalla neve prima che siano iniziati i lavori di sgombero delle strade da parte del Comune; la neve può essere gettata o accumulata sul suolo pubblico ma in modo da non recare danno né molestia ai passanti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polo logistico di Trecate: aperte cinque nuove posizioni lavoratorive

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Incidente a San Nazzaro, schianto fra due auto: tre feriti, uno grave

  • Cadono massi sulla strada, statale 34 chiusa tra Verbania e Fondotoce

  • Treni: nuovo sciopero regionale in arrivo a novembre, viaggi a rischio in Piemonte

Torna su
NovaraToday è in caricamento