Via delle Rosette, l'isola ecologica sarà pronta a settembre

I lavori, che hanno un costo di circa 400mila euro, dovrebbero terminare entro l'estate. L'area sarà aperta anche la domenica mattina. Rigotti: "Con questa nuova isola ecologica speriamo di ridurre l'abbandono dei rifiuti"

Saranno terminati entro l'estate i lavori per la realizzazione della nuova isola ecologica di via delle Rosette, che dovrebbe aprire nel mese di settembre.

L'intervento di realizzazione ha preso il via grazie alla sinergia tra l’amministrazione comunale di Novara ed il Consorzio di Bacino Basso Novarese. L'opera ha un costo di circa 400mila euro, di cui 162mila arrivano da un contributo regionale, mentre la restante parte viene finanziata da un muto acceso dallo stesso Consorzio.

"Una città come Novara, con i suoi 100mila abitanti - ha commentato l'assessore all'Ambiente Giulio Rigotti - dovrebbe avere almeno quattro isole ecologiche. Con la realizzazione dell'area di via delle Rosette arriviamo a due: un primo passo per dare un servizio in più alla città. Con questa nuova isola ecologica speriamo di poter ridurre l'abbandono di rifiuti sul suolo pubblico".

Il Consorzio si è occupato di tutte le fasi per la realizzazione dell’opera: dalla progettazione di fattibilità a quella esecutiva, dal rapporto con gli enti territoriali (Regione e Provincia) per la richiesta di contributi all’affidamento dei lavori, dal controllo sulla realizzazione alle fasi finali di collaudo.

Il nuovo centro di raccolta è situato in zona Nord sarà gestito da Assa; accoglierà scarti vegetali, carta e cartone, vetro, metalli, legno, plastiche, materiali ingombranti, rifiuti elettronici e pericolosi. L'isola ecologica di via delle Rosette sarà inoltre aperta anche la domenica mattina, per agevolare il conferimento degli utenti che hanno problemi nel corso della settimana.

I lavori stanno procedendo a passo spedito e senza grossi intoppi: buona parte delle strutture principali (rampe di accesso, box per la collocazione dei container, aree asfaltate) sono già state ultimate e sono ora in fase di costruzione il ricovero per il custode e l’area coperta per la collocazione dei rifiuti pericolosi.

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare in dieci passi

  • I 3 migliori spioncini digitali per porte blindate

  • Da settembre panoramica dentaria presso la Radiologia di Arona

  • Il potassio: dove trovarlo e i benefici

I più letti della settimana

  • Esselunga assume a Novara e provincia: come candidarsi

  • Giovane novarese scomparso in Spagna: l'appello della famiglia

  • Creavoladossola, donna trovata morta nella notte nei boschi vicino a casa

  • Incidente a Trecate, frontale prima dell'alba sulla provinciale: le auto prendono fuoco

  • Castelletto Ticino, rimane schiacciato da una pianta che stava tagliando: morto sul colpo

  • Arriva "Antonino Chef Academy”: strada chiusa due mesi per lo show di Cannavacciuolo

Torna su
NovaraToday è in caricamento