Omicidio nel milanese: il killer è un 50enne di Cerano

Si chiama Antonio Rodella. Si è costituito domenica presso la Stazione dei carabinieri, e ha già confessato. Secondo il suo racconto, si sarebbe trattato di una rapina finita male

E' un novarese l'uomo arrestato per l'omicidio dell'imprenditore Franco Cangini, avvenuto nei giorni scorsi a Settimo Milanese, nella ditta della vittima. Nell'agguato è rimasto ferito il figlio di Cangini, Igor.

Si chiama Antonio Rodella, ha 50 anni e risiede a Cerano. Secondo quanto raccontato al pm Letizia Mannella avrebbe sparato dopo essere uscito dal portellone di un piccolo furgone indossando una maschera da clown. Il presunto killer non ha fornito elementi sul suo complice alla guida del mezzo, ma ha spiegato di aver aperto il fuoco perché sorpreso dalla reazione veemente dei Cangini e dalla chiusura del cancello automatico alle sue spalle.

Il movente risulterebbe quindi essere una rapina, degenerata poi in omicidio. L'arma sarebbe stata gettata lungo la fuga mentre la maschera è stata recuperata in una via limitrofa a quella dell'azienda.

Il 50enne ceranese si è costituito ai carabinieri di Settimo Milanese nella giornata di ieri, domenica 24 novembre.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

Torna su
NovaraToday è in caricamento