Omicidio nel milanese: il killer è un 50enne di Cerano

Si chiama Antonio Rodella. Si è costituito domenica presso la Stazione dei carabinieri, e ha già confessato. Secondo il suo racconto, si sarebbe trattato di una rapina finita male

E' un novarese l'uomo arrestato per l'omicidio dell'imprenditore Franco Cangini, avvenuto nei giorni scorsi a Settimo Milanese, nella ditta della vittima. Nell'agguato è rimasto ferito il figlio di Cangini, Igor.

Si chiama Antonio Rodella, ha 50 anni e risiede a Cerano. Secondo quanto raccontato al pm Letizia Mannella avrebbe sparato dopo essere uscito dal portellone di un piccolo furgone indossando una maschera da clown. Il presunto killer non ha fornito elementi sul suo complice alla guida del mezzo, ma ha spiegato di aver aperto il fuoco perché sorpreso dalla reazione veemente dei Cangini e dalla chiusura del cancello automatico alle sue spalle.

Il movente risulterebbe quindi essere una rapina, degenerata poi in omicidio. L'arma sarebbe stata gettata lungo la fuga mentre la maschera è stata recuperata in una via limitrofa a quella dell'azienda.

Il 50enne ceranese si è costituito ai carabinieri di Settimo Milanese nella giornata di ieri, domenica 24 novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricetta della paniscia novarese

  • Incidente sul lavoro a Novara, operaio cade dal ponteggio: morto sul colpo

  • Incidente sul lavoro a Novara, si indaga per capire perchè sia caduto dal ponteggio l'operaio

  • Novara, giravano in auto per le vie della città controllando le case: nel bagagliaio trovati arnesi da scasso

  • Incidente a Castellazzo: perdono il controllo dell'auto e si ribaltano nel canale

  • Trecate, otto vigili su 14 chiedono di andarsene dal comando

Torna su
NovaraToday è in caricamento