Nascondevano l'oro rubato nella stufa a pellet: arrestati per ricettazione due fratelli

Operazione dei carabinieri. I due sono sospettati di essere il punto di riferimento per la ricettazione di oggetti preziosi rubati

Foto di repertorio

Due arresti per ricettazione nel novarese. Nella giornata di ieri, lunedì 23 settembre, i carabinieri di Novara hanno infatti effettuato due perquisizioni a Landiona e Galliate a carico di due uomini di origine sinti, sospettati di essere il punto di riferimento per la ricettazione di oggetti preziosi provento di furti in abitazione.

Durante le operazioni, durate parecchie ore, i militari dell'Arma hanno individuato una stufa a pellet all'interno dell'abitazione di Galliate, dove sono stati trovati parecchi gioielli in oro (per un peso complessivo di circa un chilo) già fatti a pezzi, nel tentativo di evitare il riconoscimento, e pronti per la fusione.

"Questa tecnica - fanno sapere i carabinieri - è solitamente usata dai ricettatori per evitare che le indagini possano accertare la provenienza furtiva degli oggetti preziosi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine delle perquisizioni, sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, con l'ipotesi di reato di ricettazione, due fratelli, D.D. di 40 anni e R.D. di 38 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Nelle prossime ore il fermo verrà sottoposto a convalida da parte dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

  • Incidente mortale a Omegna: giovane perde la vita nello schianto tra un'auto e una moto

  • Batterio pericoloso: ritirato lotto di salmone prodotto a Borgolavezzaro

Torna su
NovaraToday è in caricamento