Bullismo a Novara, rinviati a giudizio i 20enni che picchiavano e minacciavano i compagni

A processo anche altri tre ragazzi coinvolti nel caso della scuola Bonfantini. Tra le accuse lesioni personali aggravate, stalking e violenza privata

Alcune immagini tratte dai video girati dalle vittime in classe

Picchiavano e minacciavano i compagni di classe più piccoli: per questo a giugno dello scorso anno in tre erano stati indagati dai carabinieri. Il caso aveva fatto il giro d'Italia, balzando anche agli onori della cronaca nazionale. Ora il pm Silvia Baglivo ha chiesto per loro e per altri tre compagni il rinvio a giudizio.

La vicenda andava avanti dall'inizio dell'anno scolastico 2015/2016. Tre studenti pluriripetenti del Bonfantini, due di 19 e uno di 20 anni all'epoca dei fatti, si accanivano su alcuni compagni con insulti, minacce e percosse. Per colpirli e intimidirli i tre usavano giornali arrotolati, bastoni di legno, coltelli, tirapugni e perfino una pistola a pallini, oltre che pugni e schiaffi. 

VIDEO: Le violenze dei tre bulli sui compagni

Le accuse sono pesanti: lesioni personali aggravate, stalking, violenza privata, porto di coltello e estorsione. Su uno di loro pesa anche l'accusa di danneggiamento di materiale sottoposto a sequestro, visto che il giovane aveva cercato di distruggere i video in cui era ritratto mentre vessava i compagni, accedendo da remoto al suo cellulare e cancellando tutto il contenuto. I carabinieri avevano però già scaricato tutto il materiale.

A processo con i tre bulli finiranno anche tre compagni, colpevoli di aver accerchiato durante una riunione di classe gli studenti più giovani e chiesto loro chi avesse sporto denuncia, minacciandoli.

I sei ragazzi affronteranno quindi il processo il prossimo aprile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, tre casi probabili a Novara: famiglia in isolamento in ospedale

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achref travolto da una moto mentre era in bicicletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento