Una nuova idea di Novara con il progetto CreativiCitTà

E' stato presentato a Palazzo Cabrino la nuova iniziativa del Comune, vincitrice del bando della Fondazione Cariplo, che accompagnerà le famiglie alla riscoperta del proprio potenziale creativo

Prenderà il via il prossimo 28 settembre, con una grande festa per le famiglie, il progetto "CreativiCitTà - Nuovi percorsi per nuovo pubblico".

L'iniziativa del Comune di Novara, risultata vincitrice di un bando della Fondazione Cariplo, è stata presentata ieri, mercoledì 18 settembre, a Palazzo Cabrino. L'obiettivo è quello di accompagnare, per 12 mesi, le famiglie novaresi alla riscoperta del proprio potenziale creativo. Quattro le azioni principali che il progetto intende sviluppare: favorire la crescita quantitativa del pubblico e la sua formazione attraverso la realizzazione di percorsi educativi e di avvicinamento alla cultura rivolti a target specifici, caratterizzati da bassi livelli di consumo e di produzione culturale; mettere a disposizione dei diversi pubblici inziative formative-educative eterogenee, studiate per essere di facile accesso e comprensione da parte dei loro fruitori; ridurre le barriere (economiche, sociali, culturali, di orario) che ostacolano l'accesso alle offerte culturali; far dialogare ed interagire pubblici diversi attraverso la partecipazione a momenti di incontro condotti secondo le tecniche dell'animazione socio-culturale.

"Questo - ha commentato l'assessore alla Cultura del Comune di Novara Paola Turchelli - è un momento importante per l'amministrazione e per gli assessorati alla Cultura e all'Istruzione, che hanno partecipato, vincendo, ad un bando della Fondazione Cariplo. L'idea di fondo del progetto è quella di accompagnare le famiglie alla riscoperta del proprio potenziale creativo. Il progetto vivrà per un anno, all'interno e al di fuori delle scuole novaresi".

I partner del progetto sono: la Fondazione Teatro Coccia e la Cooperativa Dedalo. La coordinatrice del progetto è Marta Visca.

Tema delle attività previste dal progetto fino a luglio 2014 è "Nuovaria - storia della fondazione di una città in aria". La prima iniziativa del progetto è  quindi una grande festa di avvio che si terrà nelle strade e nelle piazze del centro storico sabato 28 settembre, con laboratori didattici, racconti, concerti e spettacoli rivolti principalmente a bambini e famiglie, ma anche a tutti quegli adulti che tengono vivo il bambino che hanno dentro.

"Il principio - ha spiegato l'assessore all'Istruzione Margherita Patti - è quello già affermato più volte: le scuole come luogo di crescita oltre che di apprendimento. Vogliamo fare in modo che i bambini si innamorino del sapere e della cultura, la nostra intenzione è anche quella di ampliare l'offerta formativa e creare una rete tra la scuola e il territorio di appartenenza. Il progetto si interseca con quella che è la vita delle nostre scuole".

La grande festa di sabato 28 inizierà alle 10 con letture per bambini attraverso il Kamishibai, piccolo teatro giapponese d’immagini, e con i laboratori didattici coordinati dal Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli e da Corrado Bonomi, artista novarese, che dureranno fino alle 17,30. Nel pomeriggio due incontri con lo scrittore e poeta Bruno Tognolini rivolti uno ai bambini e uno agli adulti, uno speciale concerto per bambini con i Quintorigo e l’attrice Adriana Zambomi, per chiudere alla sera con lo spettacolo teatrale per bambini Aquarium a cura della Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani di Torino, e con il concerto dei Quintorigo.

Tutti gli eventi saranno ad ingresso gratuito e costituiranno solo la prima parte del progetto. "Progetto che - ha spiegato la coordinatrice Marta Visca - è molto articolato e nei prossimi mesi coinvolgerà: i bambini delle scuole materne, primarie e secondarie, le famiglie, i giovani e gli adulti".

Tra le iniziative messe in campo dal progetto, anche il laboratorio di formazione musicale, curato dall'associazione Dedalo, e già partito lo scorso anno con l'esperienza messa a punto in una seconda elementare della città. L'iniziativa proseguirà anche quest'anno con l'aggiunta di una nuova classe.

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, Cirio: "Ordinanza in Piemonte prorogata fino al 14 o al 20 aprile"

  • Coronavirus, in arrivo i buoni spesa: chi ne ha diritto e come richiederli a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento