Progetto "Novara 21": la sfida di Ballarè verso la ricandidatura

Il sindaco ha presentato il programma con cui l'amministrazione intende rilanciare Novara nei prossimi sette anni, confermando la volontà di ricandidarsi nel 2016. Un cantiere aperto a tutti, anche ai cittadini

Come sarà Novara nel 2021?

E' la domanda che sta alla base del progetto dell'amministrazione Ballarè, presentato oggi, martedì 24 giugno, dal primo cittadino Andrea Ballarè. Un progetto nato nel 2011 e che il sindaco ha voluto rilanciare per "progettare" la Novara del domani, una Novara che da qui ai prossimi sette anni sarà profondamente trasformata. Un progetto che si chiama, appunto, "Novara 21" e che porta con sè l'ufficializzazione della ricandidatura di Ballarè alle prossime elezioni comunali e dà il via ad un "cantiere" che, elettori permettendo, proseguirà per i prossimi sette anni. Un cantiere aperto a tutti, anche ai cittadini.

"In questi tre anni - ha spiegato Ballarè - abbiamo dovuto giocare in difesa, con l'obiettivo di difendere i servizi e i cittadini. Abbiamo poi fatto azioni di 'centrocampo', avviando un nuovo modo di gestire il pubblico, innovando il modo di fare amministrazione, salvando il Coccia, lo Sporting e riportando in utile Sun. Abbiamo anche rilanciato la cultura in città, quella cultura volano di sviluppo. Pensiamo di averlo fatto bene, e nei prossimi anni proseguiremo su questa linea cominciando però ad 'attaccare'. Oggi, infatti, siamo nelle condizioni di poterlo fare, anche grazie alla nuova Giunta regionale e ai sindaci 'amici' dei comuni della provincia".

Presenti alla conferenza stampa, oltre alla Giunta al completo e ad alcuni consiglieri comunali, anche il neo assessore regionale Augusto Ferrari, il segretario provinciale del Pd Matteo Besozzi e il segretario provinciale del Psi Sergio Ferrario.

"Diamo vita ad un cantiere - ha sottolineato Ballarè - lavorando con i partiti politici che ci sostengono e aprendoci all'intera comunità: con i cittadini, gli enti e le associazioni vogliamo individuare la città che vogliamo tra sette anni. Si tratta di un progetto ambizioso, che speriamo venga raccolto come una grande opportunità per la città. Confermiamo tutti il nostro impegno per i prossimi sette anni: come sindaco di Novara prendo ufficialmente un impegno con i novaresi per i prossimi 7 anni. La Novara del 2021 sarà diversa, più forte, con un ruolo importante a livello nazionale ed europeo: una scommessa che lanciamo con due anni di anticipo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, tre casi probabili a Novara: famiglia in isolamento in ospedale

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achref travolto da una moto mentre era in bicicletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento