Aree industriali: il futuro e lo sviluppo della zona di Agognate

Ballarè: "Questa operazione consentirà alla città di dotarsi di un'area in cui le imprese possano insediarsi in tempi rapidi per portare nuovi posti di lavoro"

Aree industriali: il Comune ha presentato il progetto di sviluppo dell'area industriale di Agognate.

La Giunta Ballarè ha infatti deliberato la convenzione relativa al piano particolareggiato di iniziativa pubblica per la realizzazione delle aree logistico-produttive nel quadrante Nord-Ovest di Novara. Della convenzione si discuterà ancora il 10 febbraio in  Commissione Urbanista; il passo successivo è quindi l'approvazione in Consiglio comunale.

Una volta approvato il piano particolareggiato, il progetto potrà davvero prendere il via per portare a Novara nuovi insediamenti industriali.

"Di questo progetto - ha commentato il sindaco Andrea Ballarè - se ne parla da oltre 10 anni, e ora passiamo dalle parole ai fatti. Questa operazione consentirà alla città di dotarsi di un'area in cui le imprese possano insediarsi in tempi rapidi per portare nuovi posti di lavoro. Con questa operazione cerchiamo di favorire lo sviluppo della città".

E il progetto era già stato avviato dalla precedente amministrazione, con la pubblicazione di un bando a cui hanno partecipato due soggetti (Vailog di Bertola e Cssg di Rossetti), che hanno presentato due differenti proposte. Proposte che sono state prese in esame dall'amministrazione, e dalla cui unione è nato il progetto dell'area industriale di Agognate. Le aziende che vi andranno ad insediarsi (del settore logistico e manifatturiero) pagheranno subito al Comune il 40% del surplus (la differenza di valore tra l’area una volta destinata a insediamenti industriali e quella che era prima della variante urbanistica). Per il Comune il valore dell’area sarà di 40 milioni di euro (40 euro al mq per circa un milione di metri quadrati), e il valore iniziale del sruplus è stato determinato in 14,50 euro al mq.

Obiettivo dell'amministrazione è stato quello di puntare ad un equilibrio tra il settore produttivo e quello logistico. Nell'area saranno quindi realizzati (a carico delle aziende proponenti, con cui sarà avviato un tavolo di concertazione) nuovi collegamenti stradali, in particolare con il casello autostradale. Lo sviluppo della nuova area industriale di Agognate non sarà comunque in contrasto con quello del Cim, che come da programma si espanderà verso Pernate.

"Negli anni passati - ha sottolineato Ballarè - questa città ha perso troppi treni. E se vogliamo che questa operazione porti dei risultati bisogna agire in fretta".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Incidente a Caltignaga, schianto frontale: un ferito grave

    • Economia

      Decathlon, c'è la data di apertura del nuovo negozio in corso Milano

    • Cronaca

      Brucia l'area del Parco delle Cicogne di Barengo, denunciato un uomo per incendio colposo

    • Incidenti stradali

      Incidente a Paruzzaro, motociclista investe cinghiale: centauro ferito

    I più letti della settimana

    • Incidente di Vicolungo, è Valentina Barbierato la giovane mamma morta nel canale

    • Incidente a Vicolungo, cade con l'auto nel canale e rimane intrappolata nell'abitacolo: morta una 27enne

    • Paura a Borgolavezzaro, va a casa della ex armato di pistola e spara colpi a caso

    • Incidente sulla A4: schianto nella notte tra un'auto e un camion, due feriti gravi a Novara est

    • Tragedia ad Arona, 20enne si tuffa nel lago e annega

    • Incidente di Vicolungo, un passante ha divelto la maniglia per cercare di salvare Valentina

    Torna su
    NovaraToday è in caricamento