Novara, l'ospedale Maggiore inaugura il pronto soccorso pediatrico

Taglio del nastro lunedì pomeriggio nella nuova struttura. Presentate anche la stanza a basso contenuto batterico per l'oncologia pediatrica e la postazione d'emergenza alla Terapia intensiva neonatale

Il taglio del nastro

E' stato inaugurato ieri, lunedì 13 novembre, il nuovo pronto soccorso pediatrico dell'ospedale Maggiore di Novara. La struttura è stata realizzata in cinque mesi, grazie all’impegno dell'Ufficio tecnico diretto dall’ing. Vincenzo Bruno, sulla base di un progetto ideato dal prof. Gianni Bona, allora direttore del Dipartimento materno-infantile; costato 200 mila euro, finanziati dall’azienda, ha l’obiettivo di migliorare l’accessibilità e nello stesso tempo renderlo più confortevole per i piccoli pazienti e i loro genitori.

Tra i lavori eseguiti, il nuovo triage, una nuova sala visita e una nuova sala d’attesa. Al taglio del nastro erano presenti - oltre al direttore generale Mario Minola, al prof. Gianni Bona, al neo direttore della Struttura complessa a direzione universitaria di Pediatria - gli assessori regionali alla Sanità, Antonio Saitta, e alle Politiche sociali, Augusto Ferrari.

"Il pronto soccorso di un ospedale rappresenta il biglietto da visita della struttura e ciò vale ancor più quando è un pronto soccorso pediatrico dell’ospedale di riferimento del Piemonte orientale - ha commentato il prof. Gianni Bona - Il nostro Pronto Soccorso negli ultimi cinque anni ha complessivamente fornito oltre 81 mila prestazioni, con 2410 ricoveri, 2172 osservazioni brevi intensive. Nello stesso periodo, sono nati a Novara oltre 11mila bambini e ci sono state 47500 prestazioni ambulatoriali specialistiche in Pediatria. Sono cifre davvero importanti che collocano la Pediatria di Novara tra quelle con i livelli di attività più elevati in ambito nazionale".

Il progetto è stato condiviso e completato grazie al contributo di Onlus, associazioni, fondazioni e service club. In particolare, l’Abio (Associazione per il bambino in ospedale), che da anni collabora con la Pediatria, ha avuto un ruolo determinante nel promuovere una raccolta di fondi andando letteralmente a "pescare" nell’oceano delle realtà sportive ed imprenditoriali del nostro territorio (una per tutte la Igor Volley) e riuscendo a donare arredi per la sala d’attesa e realizzando, grazie all’artista Silvio Irilli, un murales di 56 mq che rappresenta un ‘Acquario speciale’. Un altro intervento economico è venuto dall’Opera Pia "Eletto Lualdi", che ha offerto un contributo per la realizzazione di una camera attrezzata per ospitare pazienti oncologici. Il Rotary Club Val Ticino e il Rotary Club Novara hanno invece organizzato il "I° Raduno di Auto Epoca in movimento", in collaborazione con For Life Onlus e con Auto Amatori Club Novara e Circolo Ambrosiano Veicoli d’Epoca con il patrocinio del Comune di Novara e Automobile Club Novara, il cui ricavato è stato destinato al progetto. For Life Onlus e l’azienda Comoli Ferrari hanno provveduto all' acquisto degli arredi sanitari, anche grazie ai proventi ottenuti del concerto di Amij Stewart che si è tenuto al Teatro Coccia.

Nella giornata di ieri sono inoltre state presentate altre due importanti novità per l'assistenza ai bambini: la stanza a basso contenuto batterico per l'Oncologia pediatrica e la postazione d'emergenza alla Terapia intensiva neonatale.

La stanza a basso contenuto batterico, destinata alla degenza dei piccoli pazienti oncologici, è stata arredata tecnicamente dall'associazione Ugi (Unione genitori italiani contro il tumore dei bambini). In questa stanza sarà possibile ospitare fino a due pazienti ed in particolar modo ricoverare i bambini in sicurezza, evitando così l’invio a Torino. Si tratta di un ulteriore potenziamento dell’Oncologia pediatrica che usufruisce di due pediatri specialisti in oncologia messi a disposizione dalla Fondazione Edo ed Elvo Tempia, da anni attiva al Maggiore.

La Terapia intensiva neonatale, diretta dalla dott.ssa Federica Ferrero, ha invece ricevuto una donazione da parte dell’associazione Neo-N, da anni impegnata nel sostegno alla struttura, di tutto il necessario per attrezzare la "postazione di emergenza" vicina al pronto soccorso pediatrico, in modo da ottimizzare la presa in carico di neonati o piccoli lattanti che accedono al pronto soccorso in condizioni critiche per patologie gravi o rapidamente ingravescenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borgomanero, chiuso dal Questore il bar Capolinea: "Abituale ritrovo di persone pericolose"

  • Fontaneto, schianto fra due auto: è morto l'uomo portato in gravi condizioni a Borgomanero

  • Fontaneto, schianto mortale: e' un anziano di Oleggio molto conosciuto la vittima dell'incidente

  • Fontaneto, schianto fra auto: un uomo in pericolo di vita e una altro gravissimo in rianimazione

  • Incidente a Novara, pedone investito da un'auto in corso Risorgimento

  • Cosa fare in città: gli appuntamenti del fine settimana del 14 e 15 settembre

Torna su
NovaraToday è in caricamento