La Provincia in visita alla discarica di Barengo: il commento del Comitato No Amianto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Apprendiamo, da alcuni articoli di giornale, dell’incontro tenutosi tra il presidente della Provincia Besozzi e l’assessore all’Ambiente Cremona con il sindaco di Barengo.

Ci volevano due principi di incendio, ma alla fine la Provincia si è decisa a venire a far visita al sito di Località Fornace di Solarolo.

La lettura degli articoli induce tuttavia a porsi diverse domande:

- Perché incontrare il sindaco di Barengo e poi i presidenti dei Consorzi sul tema emergenza rifiuti? C’è forse nell’aria la malaugurata ipotesi di ampliare per l’ennesima volta il sito?

- Non si capisce bene chi avrebbe strumentalizzato la vicenda, dato che solo per bocca dell’assessore Cremona vengono finalmente rese pubbliche le cause dei principi di incendio verificatisi negli ultimi due mesi;

- Non si capisce nemmeno perché, se si è trattato di "piccolissimi incidenti", non si sia voluto dare immediatamente conto delle cause che li hanno scatenati, in considerazione del fatto che, salvo errori, le lettere di questo comitato di richiesta di chiarimenti sono ad oggi senza risposta.

Ci auguriamo che oltre al confronto con le istituzioni la Provincia sappia ascoltare anche il territorio e le persone che lo vivono, e che durante la loro visita presidente ed assessore abbiano saputo cogliere gli spunti necessari per convincersi che il sito di Località Fornace di Solarolo, dopo venticinque anni di servizio alla comunità, non può che avere un solo destino: LA CHIUSURA.

Torna su
NovaraToday è in caricamento