Rapina in villa a Galliate: imprenditore picchiato, minacciati con la pistola la moglie e il figlio

I malviventi sono poi scappati con l'auto del padrone di casa

Terribile esperienza per un imprenditore di Galliate e per la sua famiglia, rapinati da quattro malviventi.

I ladri hanno atteso che l'uomo rientrasse a casa, intorno alle 21 di martedì 8 ottobre, e lo hanno aggredito nel giardino della sua villa, dove erano entrati scavalcando la recinzione. L'imprenditore è stato malmenato appena sceso dall'auto e minacciato con una pistola per farlo entrare in casa, dove si trovavano la moglie e il figlio piccolo.

I rapinatori hanno tenuto sotto tiro la famiglia mentre cercavano la cassaforte: poi, forse a causa di un imprevisto, si sono dati alla fuga senza rubare niente. Per scappare i quattro hanno utilizzato l'Audi dell'imprenditore, ritrovata poi nel milanese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente i carabinieri di Galliate e Trecate, insieme al nucleo radiomobile di Novara, hanno istituito dei posti di blocco, ma senza riuscire a fermare i malviventi. Sono in corso le indagini per risalire alla banda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Incidente a Novara, auto si schianta contro un dehors in via Pontida

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Incidente a Paruzzaro: schianto tra auto e camion, un ferito grave

  • Coronavirus, pronta una nuova ordinanza in Piemonte: niente più distanziamento sociale sui mezzi pubblici

Torna su
NovaraToday è in caricamento