Pombia, in 400 nel capannone abbandonato per un rave party

É successo nella serata di sabato in località San Giorgio. Sul posto i carabinieri, che hanno monitorato la situazione

Immagine di repertorio

Provenivano da tutto il nord Italia i giovani che sabato 4 marzo si sono riuniti a Pombia per un rave party non autorizzato.

É stata la musica techno a tutto volume a mettere in allarme i residenti di via Baraggia, in località San Giorgio, che hanno notato anche un grande via vai di auto. Così sono stati allertati i carabinieri, che sono intervenuti, impendendo l'accesso alla zona ad altri partecipanti. I militari, provenienti dalle stazioni di Castelletto Ticino, Gozzano, Gattico e Oleggio, hanno infatti creato un cordone di sicurezza intorno all'area, ma non hanno interrotto il rave per evitare problemi di ordine pubblico, monitorando però che non ci fossero problemi durante lo svolgimento della festa.

Il rave è durato tutta la notte e anche il giorno successivo: solo nel tardo pomeriggio di domenica gli ultimi giovani si sono allontanati dalla zona. Sembra che siano state sequestrate dai carabinieri diverse sostanze stupefacenti e che ci siano state alcune denunce e un arresto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • Fontaneto D'Agogna, muore stroncato da un infarto mentre fa jogging

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • Come eliminare il calcare dal box doccia, sanitari, rubinetti e wc

  • Inquinamento a Novara: scatta il blocco del traffico, stop ai diesel Euro 4

  • I 5 migliori ristoranti sul Lago d'Orta

Torna su
NovaraToday è in caricamento