Dal Trentino a Borgomanero per carpire i segreti della scuola innovativa

Una delegazione di insegnanti e studenti del Liceo di eccellenza di Cavalese (Trento) ha visitato la scuola superiore borgomanerese per conoscere il liceo del gusto e dell'innovazione

L'eccellenza del Trentino in ambito scolastico visita l’Istituto Don Bosco di Borgomanero a "caccia" di buone pratiche e di idee per un reciproco miglioramento della didattica.

Lo scorso 23 novembre una delegazione di insegnanti e studenti del Liceo di eccellenza di Cavalese (Trento) ha visitato la scuola superiore borgomanerese.

I ragazzi erano interessati ad un confronto con le sperimentazioni dell’istituto come il liceo del gusto e dell’innovazione. Hanno svolto alcune attività di laboratorio utilizzando la stampante 3D o sulla preparazione e tostatura del caffè, per quanto riguarda l’ambito del gusto.

Successivamente gli studenti hanno partecipato ad una lezione tenuta dal preside Giovanni Campagnoli, sul tema "Oltre il post fisso: i nuovi lavori dell’economia condivisa". Erano presenti anche Federica Scarvan, pedagogista del liceo ospite, la docente Barbara Corradini e il direttore dell’istituto Don Bosco, don Giuliano Palizzi. La classe è stata accompagnata dal vicepresidente della Comunità territoriale della Val di Fiemme, Miche Malfer.

A questa iniziativa ha partecipato anche Laura Noro, consigliera delegata alle Politiche giovanili della Provincia di Novara che ha annunciato il 15 dicembre, proprio all’Istituto Don Bosco, il primo incontro di tutti i Consigli comunali dei ragazzi del novarese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, tre casi probabili a Novara: famiglia in isolamento in ospedale

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achref travolto da una moto mentre era in bicicletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento