Multe: a Vespolate torna il semaforo spia

L'amministrazione lo rivuole per cercare di limitare il numero degli incidenti

Gli automobilisti che transitano sulla strada per Mortara dovranno guardarsi da un nuovo implacabile "semaforo spia" a Vespolate, accanto alla chiesa parrochiale.

Il dispositivo verrà installato nel mese di novembre e costerà al Comune di Vespolate circa 2mila euro al mese di affitto. Per il momento sarà installato un solo dispositivo che controllerà le auto dirette verso Mortara, in un secondo momento, potrebbe essere acquisito un secondo dispositivo per controllare anche i veicoli che vanno in direzione Novara.

Nel 2008 le telecamere ai semafori di Vespolate, come in gran parte d'Italia, erano state rimosse in seguito ad un’indagine della Finanza di Milano. A distanza di sei anni il "dietro front", con apparecchiature omologate dal Ministero dei Trasporti. Ufficialmente il Comune motiva la scelta per cercare di porre un freno all'elevato numero di incidenti che avvengono in quel punto del paese.

Ma a Vespolate come deterrente per gli automobilisti ci sono anche i "Velo ok", le tanto discusse colonnine arancioni che in un primo tempo avevano subito numerosi atti di vandalismo, così come in altri paesi del Novarese.

La scelta di tornare al "semaforo spia" (nella foto quello di Briona, il modello di telecamera sarà analogo) è stata interpretata da molti come un tentativo di fare cassa, gravando sugli automobilisti che per raggiungere Mortara devono subire i "controlli" di un numero davvero elevato di "Velo Ok" e telecamere ai semafori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave incidente a Oleggio: auto precipita dalla statale

  • Novara, in arrivo un supermercato: in corso della Vittoria aprirà Lidl

  • Novara, scoperto un meccanico abusivo a Sant'Agabio

  • Novara, a Sant'Agabio nascerà un nuovo polo logistico con 400 posti di lavoro

  • Treni: nuovo sciopero regionale in arrivo a novembre, viaggi a rischio in Piemonte

  • Grignasco, si ustiona mentre prepara una grigliata: grave al CTO di Torino

Torna su
NovaraToday è in caricamento