Castelletto Ticino, sequestrata un'area di cava di 2 ettari

I carabinieri forestali hanno rilevato la mancanza delle autorizzazioni e rifiuti non consentiti

Il sequestro

Sequestrata un'area di cava di oltre due ettari a Castelletto Ticino.

I carabinieri forestali di Oleggio, nel corso di un controllo in collaborazione con Arpa, hanno sequestrato l'area e il provvedimento è stato convalidato dal gip. Dal sopralluogo è emerso che erano in corso attività in assenza di autorizzazione edilizia ed in violazione all’autorizzazione paesaggistica, che peraltro era scaduta già da settembre. L’area, infatti, ricade in un ambito territoriale sottoposto a tutela ambientale.

Sono stati trovati ingenti quantitativi di rifiuti da demolizione edilizia frammisti a terre, privi di tracciabilità di origine, ed è stata rilevata anche la presenza di rifiuti combusti (lignei e plastici), insieme ad altri rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori indagini sono per quantificare i rifiuti presenti nella cava e per stabilire un'eventuale pericolosità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verbania, pestano selvaggiamente due commercianti che li hanno rimproverati: arrestati tre giovani

  • Auto si ribalta sui binari ad un passaggio a livello nel novarese: sfiorato l'incidente ferroviario

  • Coronavirus, arriva il 12 luglio a Novara il laboratorio mobile per i test sierologici

  • Novara, i carabinieri fanno irruzione in un appartamento e trovano decine di oggetti rubati

  • La piscina comunale di Trecate riapre: gli orari e i prezzi

  • Scontro tra un camion e un treno merci sui binari della Domodossola-Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento