Gestione illecita di rifiuti: sequestrato un cantiere a Novara

Operazione della Forestale che ha portato alla denuncia di due persone. Sequestrati anche quattro mezzi di cantiere

Il sequestro dell'area

Sigilli della Forestale in un cantiere a Novara per gestione illecita di rifiuti. E' successo lo scorso 19 gennaio; i militari del Nucleo investigativo del Gruppo carabinieri forestale hanno sequestrato l'area insieme a quattro mezzi di cantiere, tra i quali anche un frantoio mobile.

All’interno del cantiere la ditta stava procedendo alla trito-vagliatura di materiale derivante dalla demolizione di un capannone, posto sull’area e adesso demolito del tutto, e alla riutilizzazione, all’interno dell’area, del materiale da demolizione così trattato. Il progetto prevedeva la riconversione del sito, inizialmente occupato da un capannone ormai dismesso, per essere riutilizzato per una nuova destinazione commerciale, ma nulla era stato previsto per la gestione ed il trattamento dei rifiuti prodotti nel sito. I lavori erano stati avviati da pochi giorni.

Nell'operazione, i carabinieri forestali hanno segnalato all'autorità giudiziaria due cittadini italiani, il rappresentante legale della società proprietaria dell’area e committente dei lavori ed il rappresentante legale della ditta esecutrice delle opere. I reati contestati sono la gestione illecita di rifiuti e l’esecuzione di opera edilizia in violazione della normativa di riferimento. Il sequestro preventivo del cantiere, dei rifiuti e dei quattro mezzi è stato convalidato dal Gip di Novara ed è stato operato al fine di interrompere il prosieguo dell’attività illecita ed evitare che il reato potesse essere portato ad ulteriori conseguenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’interno dell’area, di circa mezzo ettaro di estensione, era depositata una ingente quantità di rifiuti da demolizione. Una parte dei rifiuti era stata già utilizzata per effettuare riempimenti in sito. Dagli accertamenti condotti, l’opera risulterebbe anche essere stata realizzata in difformità alla normativa edilizia. Inoltre, è stato rilevato che parte dei rifiuti sono stati depositati in area demaniale, a ridosso del corso di due rii minori limitrofi all'area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento