Pogno, scoperta dalla Forestale una discarica abusiva: sequestrata area di 2 ettari

L'area, già sequestrata nell'ottobre del 2018, è stata affidata in custodia al sindaco

Operazione dei militari della stazione carabinieri forestale di Nebbiuno

Nuova discarica abusiva sequestrata nel novarese. Nei giorni scorsi, i militari della stazione carabinieri forestale di Nebbiuno hanno eseguito a Pogno il sequestro preventivo, disposto d’urgenza dalla Procura di Novara, di un'impresa operante nel campo dei movimenti terra, di tutti i mezzi da lavoro presenti e delle aree pertinenziali. Il sequestro è stato convalidato dal Gip di Novara.

La forestale ha infatti accertato che, sulle aree già sottoposte a sequestro nell'ottobre del 2018, il custode ed indagato, un cittadino italiano residente a Borgomanero, legale rappresentante dell’impresa, aveva provveduto all’asportazione di parte dei rifiuti depositati e all’accumulo di altri rifiuti della stessa natura, violando i sigilli dell’area ed alterando lo stato dei luoghi.

L'area sottoposta a sequestro, di circa due ettari di estensione, accoglie rifiuti da demolizione, asfalto, terre e rocce da scavo ed altri rifiuti misti di varia natura: "Si tratta di materiale accumulato - spiegano dalla Forestale - anche in violazione al precedente provvedimento di sequestro, in difetto di tracciabilità di origine. La prosecuzione delle operazioni di accumulo di materiali in maniera incontrollata e non autorizzata, ha prodotto la realizzazione di una discarica non autorizzata. Parte dell’area interessata non era di proprietà dell’indagato, per cui si è anche proceduto con la contestazione del reato di occupazione di suolo altrui".

L’area è stata affidata in custodia al sindaco del comune di Pogno per evitare l’ulteriore prosecuzione ed aggravamento del reato. In caso di condanna, l’autore delle violazioni rischia sanzioni gravi: la violazione dei sigilli da parte del custode è infatti reato penale, sanzionabile con la reclusione fino a 5 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, la richiesta dei medici agli avvocati: "Fermate la pubblicità delle consulenze gratuite per azioni contri i dottori"

  • Coronavirus, le previsioni: quando potrebbero azzerarsi i contagi a Novara e in Piemonte

  • Coronavirus: in Piemonte 29 nuovi decessi, 38 pazienti guariti e altri 144 “in via di guarigione”: i casi totali sono 7.228

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

  • "I malati di coronavirus potrebbero essere curati a casa, ma non ci sono i farmaci". Il racconto di un medico di base novarese

Torna su
NovaraToday è in caricamento