La storia del Mulino di Cavaglio d'Agogna

Alimentato dalla Roggia Mora, è rimasto in funzione fino ad alcuni decenni or sono. Oggi, purtroppo, non è più in funzione ed è visibile solo all'esterno

Il Mulino di Cavaglio d'Agogna è situato in via Martiri, lungo la Roggia Molinara e di fronte al Municipio. E' attribuibile al secolo XVI: il documento più antico in cui è menzionato è un atto notarile del 1592.

Inizialmente di proprietà dei Casella, nel 1640 i Padri della compagnia di Gesà di Novara divennero i proprietari avendolo in donazione dai fratelli sac. Marco e Francesco Casella fu Filippo, che non avevano eredi, come si evince dall'istrumento del 21 dicembre 1640 rog. Barbuglia.

Il mulino divenne poi proprietà dei conti Arese. E nel 1928 vennero effettuati dei lavori di ristrutturazione. 

Il mulino, alimentato dalla Roggia Mora, è rimasto in funzione fino ad alcuni decenni or sono e veniva utilizzato per la macina del grano della biada e del mais. Oggi, purtroppo, non è più in funzione ed è visibile solo all'esterno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

[fonte: www.turismonovara.it]

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Novara, c'è la data ufficiale di apertura del supermercato Aldi in corso della Vittoria

Torna su
NovaraToday è in caricamento