La storia del Mulino di San Marco a Borgomanero

Di proprietà dei fratelli Antonioli, è alimentato dalle acque del torrente Agogna che giungono alle ruote grazie ad un canale artificiale, la rioggia Molinara

Lo storico Mulino di San Marco è alimentato dalle acque del torrente Agogna che giungono alle ruote grazie ad un canale artificiale, la rioggia Molinara.

Situato in centro paese, è di proprietà dei fratelli Antonioli che lo acquistarono nel 1919 dai fratelli Giromini di Vergano, ma era dal lontano 1540 che la famiglia lo aveva in affitto.

E' un impianto di notevole valore architettonico ancora attivabile, ma dal 1196 non più giornalmente in funzione. Originariamente disponeva di quattro ruote "a secchi", una delle quali però è andata distrutta.

Oggi la famiglia Antonioli mantiene in ottimo stato tutti i meccaniscmi di funzionamento e ha cura della roggia Molinara, in cui scorre acqua limpida. E' inoltre disponibile, in accordo con i volontari che si occupano del Museo della Civiltà Contadina di Santa Cristina, ad accogliere gruppi e scolaresche per visitare il mulino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

[fonte: www.turismonovara.it]

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • Coronavirus: in Piemonte mascherine obbligatorie anche all'aperto per il ponte del 2 giugno

  • Tragedia a Romagnano Sesia, 22enne annegato nel Sesia

  • Domodossola: addio alla pianista Alice Severi, ex bambina prodigio della musica

  • Novara, le mascherine gratuite si ritirano in farmacia

  • Le spiagge più belle del Lago D'orta

Torna su
NovaraToday è in caricamento