Gli studenti novaresi all'opera con "La principessa Turandot"

Aperte le iscrizioni per la ricerca dei 150 allievi delle scuole primarie e secondarie di Novara che saranno sul palco del Teatro Coccia nella riduzione della "Turandot"

Gli studenti novaresi, giovani e giovanissimi, vanno all'opera.

La Fondazione Teatro Coccia, in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione del Comune di Novara, propone alle scuole della città un progetto di promozione dell’opera lirica e di formazione del pubblico in tenera e tenerissima età.

L’iniziativa, inserita nell’ambito del progetto "Cultura e Aree Urbane - Sistema Culturale e Casa Bossi" finanziato da Fondazione Cariplo, prevede la formazione di 150 bambini delle scuole primarie e secondarie del Comune di Novara, che, affiancati da cantanti professionisti e accompagnati da un’orchestra dal vivo, avranno il ruolo di figuranti e coro nella riduzione della pucciniana "Turandot", "La Principessa Turandot". Opera adattata e diretta dall’Associazione Venti Lucenti di Firenze, con la direzione artistica di Manu Lalli, in scena al Teatro Coccia domenica 19 aprile alle ore 16, per il cartellone Famiglia, lunedì 20 aprile alle ore 9,30 e alle 11 e martedì 21 aprile alle ore 9,30 per il cartellone Teatro Scuola.

Alle attività formative potranno partecipare da protagoniste sei classi tra quelle del quinto anno della scuola primaria e del primo anno della secondaria di primo grado; l’assessorato all’Istruzione del Comune di Novara che sta raccogliendo le adesioni degli Istituti (ultima data possibile di iscrizione, alla mail segreteria.direzione@fondazioneteatrococcia.it , venerdì 31 ottobre), provvederà a selezionare le classi, tenendo conto di alcune variabili tra cui l’appartenenza a istituti diversi, la dislocazione delle scuole all’interno della città di Novara, la disponibilità di strumenti musicali (pianoforte o pianola) e la presenza di un insegnante di musica. Saranno scelte tre classi della primaria e tre della secondaria.

Per le classi coinvolte sono previste, a partire da novembre, lezioni di musica e canto, per insegnare ai ragazzi le arie dell’opera di Puccini. In collaborazione con Accademia M. Langhi di Novara, un maestro di musica, messo a disposizione dal Teatro Coccia, si recherà presso ogni scuola. La compagnia Venti Lucenti di Firenze, a cui sono inoltre affidati le scene e i costumi, si occuperà delle prove di regia che si terranno in orario scolastico nei prossimi mesi.

Nell’intento di rendere l’Opera un genere sempre meno "lontano" e sempre più "frequentato" anche dai più giovani, su tutto il territorio provinciale sarà realizzato un percorso di promozione dell’iniziativa nelle scuole di modo che, anche quegli studenti che non potranno vivere l’esperienza sul palcoscenico, potranno comunque partecipare attivamente agli spettacoli, cantando le arie più famose dalla platea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro fra auto e motocicletta: morto un centauro novarese

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: dal 10 luglio niente più distanziamento su treni e bus

  • Incidente in tangenziale a Novara: motociclista finisce contro il guard rail

  • Stresa, si masturba davanti ai passanti: 26enne denunciato dai carabinieri

  • Incidente a Oleggio, ciclista investito da un'auto

  • Vco, si ribalta e rimane incastrata fra le lamiere dell’auto: persona ricoverata

Torna su
NovaraToday è in caricamento