"Suo figlio ha avuto un incidente, servono soldi": in manette due truffatori

I due falsi avvocati hanno agito anche nel novarese e nel Vco

"Suo figlio ha avuto un incidente, servono i soldi per pagare la cauzione". In questo modo i truffatori convincevano le anziane vittime a pagare.

I carabinieri di Vercelli hanno trovato e denunciato due truffatori, che hanno agito in diverse zone del nord Italia, tra le quali la provincia di Novara e il Vco. I due finti avvocati, G.M.,  di 48 anni, e D.A., di 20 anni, telefonavano tramite dei complici in Spagna, non ancora rintracciati, alle vittime, spesso anziani soli. Dicendo loro di essere gli avvocati di un figlio o di un nipote li convincevano a consegnare contanti e gioielli per pagare una fantomatica cauzione e poi sparivano. Tra il 2017 e il 2018 hanno messo a segno 43 truffe per un ammontare di 40mila euro in contanti e 60mila: i due, che si trovano già in carcere per altri reati, sono stati denunciati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ricetta della paniscia novarese

  • Incidente sul lavoro a Novara, si indaga per capire perchè sia caduto dal ponteggio l'operaio

  • Novara, giravano in auto per le vie della città controllando le case: nel bagagliaio trovati arnesi da scasso

  • Allarme al Fauser: scuola evacuata per un principio di incendio

  • Trecate, otto vigili su 14 chiedono di andarsene dal comando

  • Trenord, sciopero di 23 ore in arrivo: treni a rischio il 15 dicembre

Torna su
NovaraToday è in caricamento