"Deve darci i gioielli, dobbiamo controllare se c'è mercurio nell'acqua" e le rubano tutto

L'anziana ha creduto al fatto che i gioielli potessero interferire con gli strumenti di rilevazione dei falsi tecnici

"Potrebbe esserci mercurio nell'acqua, siamo venuti a controllare". Con questa scusa due uomini si sono introdotti nell'abitazione di un'anziana a Cameri e l'hanno derubata.

I due falsi tecnici hanno detto alla signora che i gioielli interferivano con gli strumenti di rilevazione e che quindi avrebbe dovuto metterli in un sacchetto e portarli in un'altra stanza. Detto fatto: la donna ha creduto ai due, che se la sono poi data a gambe con il sacchetto con i monili e alcuni contanti che hanno trovato in casa. Una volta accortasi della fuga la donna ha chiamato i parenti ed ha sporto denuncia ai carabinieri. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di nicolino
    nicolino

    Cameri e' fattivamente ben videosorvegliata, molto più della paventata Novara. Una buona analisi di alcune ore dei filmati delle varie telecamere di videosorveglianza, è il campo si restringe fortemente; indicando la giusta via.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vercelli, 16 persone avvelenate dal monossido di carbonio: evacuato un intero palazzo

  • Incidenti stradali

    Incendio in autostrada, camion in fiamme e traffico bloccato

  • Incidenti stradali

    Incidente a Trecate: tre feriti, grave una donna di 70 anni

  • Cronaca

    Omicidio Lagrutta, chiesti 22 anni per il presunto mandante della rapina in cui morì la gioielliera

I più letti della settimana

  • Bellinzago, 44enne trovato morto nella sua casa

  • Trenord cerca personale, 200 posti di lavoro disponibili: come candidarsi

  • Incidente all'incrocio: schianto tra più auto in corso Risorgimento

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 12 e 13 gennaio

  • Novara, lo sportello del centro prelievi cambia sede

  • Incidente a Cameri, schianto frontale sulla strada per Bellinzago

Torna su
NovaraToday è in caricamento