Truffe in autostrada, 272mila euro di pedaggi mai pagati sulla A4

Nel 2016 sono stati 10 i denunciati per truffa e insolvenza fraudolenta, più altri 5 solo nei primi mesi del 2017

L'autostrada A4 deve incassare migliaia di euro di pedaggi non pagati (foto di repertorio)

272mila euro di pedaggi mai riscossi sulla Torino-Milano. 

Sono questi i numeri che hanno portato alla denuncia di una quindicina di persone nel corso del 2016 e nei primi mesi del 2017. Per lo scorso anno la polizia stradale di Novara est ha denunciato 10 persone per truffa e insolvenza fraudolenta, per un totale di 4411 transiti mai pagati e 145mila euro di pedaggi non riscossi. Il record va al titolare di una ditta di trasporti, un pakistano di nome A.Z., che non ha pagato ben 1987 pedaggi.

Nei primi mesi del 2017 sono già state denunciate 5 persone, per un danno di 127mila euro: il record è di C.S., cittadino rumeno, che non ha versato oltre 82mila euro per 1122 transiti.

Sono sempre più numerose, secondo quanto riferiscono fonti interne dell'autostrada, le ditte di trasporti che adottano questo sistema: non forniscono i propri mezzi di telepass e mandano gli autisti a pagare nelle piste manuali. I conducenti chiedono al casellante di emettere un mancato pagamento, che poi però non viene saldato. In questo modo la ditta risparmia sui pedaggi, ma commette reato. 

Potrebbe interessarti

  • Aperitivo a Novara: 6 locali da non perdere

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Geometra scomparso a Bellinzago: l'appello della famiglia

  • Ghemme, punto da un insetto: tenta di salvarsi ma muore il giorno dopo

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento