Ubriaca dà in escandescenza al pronto soccorso: blocca le ambulanze e aggredisce medici e poliziotti

La donna, già nota per alcune aggressioni e per aver infastidito i passanti in piazza Gramsci, è stata denunciata

Immagine di repertorio

Non voleva aspettare il proprio turno in pronto soccorso e ha dato di matto.

Sabato sera una donna, Paola Labella, già nota per essere stata protagonista di episodi di violenza in centro insieme al compagno Roberto Perotti, è arrivata al Maggiore per un dolore al labbro provocato dal piercing. I sanitari le hanno assegnato un codice bianco, in modo che i pazienti più gravi passassero prima di lei, che però ha iniziato ad infuriarsi. Dopo aver insultato medici e infermieri ha dato in escandescenza e si è piazzata davanti all'ingresso delle ambulanze, bloccando di fatto l'accesso. Sono dovuti intervenire i poliziotti, che sono stati anche loro aggrediti dalla donna. Inevitabile la denuncia, che ha portato all'obbligo di firma in attesa del processo. 

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento