Litiga con la madre e aggredisce i carabinieri intervenuti per calmarlo: arrestato

E' successo sabato sera a Borgomanero. A finire in manette, un 35enne

Foto di archivio

Lite domestica finisce con un arresto. E' successo sabato sera, 22 settembre, a Borgomanero. Protagonista della vicenda, un 35enne di nazionalità ucraina, che è finito in manette per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

L'uomo ha infatti avuto una violenta reazione contro i carabinieri che erano intervenuti sul posto per cercare di sedare la lite tra il 35enne, che era rientrato a casa ubriaco, e la madre. Alla vista dei militari dell'Arma, il 35enne si è scagliato violentemente contro di loro con minacce, insulti e spintoni, arrivando anche a colpire con un pugno l'auto di servizio.

Per riuscire a calmarlo, i carabinieri hanno dovuto utilizzare lo spray urticante. Una volta bloccato, l'uomo è stato quindi portato in caserma. L'arresto è stato convalidato nella giornata di ieri, lunedì 24 settemnre, presso il Tribunale di Novara, che lo ha condannato a 4 mesi di reclusione.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Gli alimenti che NON devono essere conservati in frigo

  • Il frigorifero che fa tutto da solo

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Incidente mortale a Trecate: perde il controllo della moto e finisce in una risaia

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente mortale a Trecate, è Massimiliano Costa il 43enne trovato morto in una risaia

Torna su
NovaraToday è in caricamento