Litiga con la madre e aggredisce i carabinieri intervenuti per calmarlo: arrestato

E' successo sabato sera a Borgomanero. A finire in manette, un 35enne

Foto di archivio

Lite domestica finisce con un arresto. E' successo sabato sera, 22 settembre, a Borgomanero. Protagonista della vicenda, un 35enne di nazionalità ucraina, che è finito in manette per resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale.

L'uomo ha infatti avuto una violenta reazione contro i carabinieri che erano intervenuti sul posto per cercare di sedare la lite tra il 35enne, che era rientrato a casa ubriaco, e la madre. Alla vista dei militari dell'Arma, il 35enne si è scagliato violentemente contro di loro con minacce, insulti e spintoni, arrivando anche a colpire con un pugno l'auto di servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per riuscire a calmarlo, i carabinieri hanno dovuto utilizzare lo spray urticante. Una volta bloccato, l'uomo è stato quindi portato in caserma. L'arresto è stato convalidato nella giornata di ieri, lunedì 24 settemnre, presso il Tribunale di Novara, che lo ha condannato a 4 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Cameri, tutti a guardare il cielo per l’atterraggio delle Frecce Tricolori

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Incidente mortale a Pogno, motociclista cade sulla strada e muore

Torna su
NovaraToday è in caricamento