Tragedia in Ossola, è la novarese Valentina Mora l'escursionista morta in valle Antrona

L'allarme è scattato quando non è tornata al rifugio

L'allarme è scattato sabato sera, quando non è tornata al rifugio.

É Valentina Mora, 28 anni, di San Maurizio D'Opaglio la vittima dell'incidente in Valle Antrona a quota 3600 metri. Valentina, grande appassionata di escursioni in solitaria, era partita sabato mattina da Cheggio per salire fino alla cima del Pizzo Andolla: quando in serata non è stata vista al rifugio è scattato l'allarme.

Le squadre del soccorso alpino e della guardia di finanza si sono messe subito in moto: domenica mattina il corpo è stato avvistato in un canalone ed è stato recuperato. La giovane era percipitata sulle rocce e per lei non c'era più niente da fare.

Valentina lavorava come informatica ed era una grande sportiva: dopo un passasto nel podismo da alcuni anni si dedicava alla montagna e alle escursioni in solitaria. Lascia il padre Edoardo, la mamma Maria e la sorella Giulia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, uomo trovato morto su una panchina

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • San Gaudenzio e il miracolo delle rose

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • Fontaneto D'Agogna, muore stroncato da un infarto mentre fa jogging

  • Novara, il bimbo ha fretta di nascere: mamma partorisce in ambulanza

Torna su
NovaraToday è in caricamento