Movida ad Arona, vandali del sabato sera devastano ancora la città

Fioriere rotte, piante strappate e una statua di Gesù Bambino presa a sassate

Repertorio

Proseguono gli atti vandalici del sabato sera ad Arona.

Auto distrutte dai vandali ad Arona

Dopo diversi episodi di danni ad auto parcheggiate in zone più o meno centrali della città, questa volta i vandali se la sono presa con l'arredo urbano. Tra bottiglie e bicchieri abbandonati in giro infatti qualche gruppo di ragazzi ha ben pensato di strappare le piante e lanciare a terra le fioriere della rotanda di via Poli. Non contenti si sono poi accaniti contro le statue di un presepe dello scultore Pinuccio Sciola in piazza San Graziano, colpendolo a sassate e rovinando la statua di Gesù Bambino. 

Sono tanti i residenti di Arona che chiedono più controlli, soprattutto nelle serate della movida. Già da qualche tempo sono state installate nei punti più sensibili del centro delle telecamere: i filmati verranno visionati dalla forze dell'ordine per cercare di risalire all'identità dei colpevoli. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a Gozzano, schianto tra due auto: tre feriti tra cui un ragazzino di 15 anni

  • Verbano Cusio Ossola

    Litiga con il vicino e perde la testa: 67enne denunciato per minacce e lesioni

  • Sport

    Risultato storico per la Igor: le azzurre in semifinale di Champions League

  • Cronaca

    Fiamme nel parco del Ticino a Trecate: a fuoco i rifiuti abbandonati

I più letti della settimana

  • Verbania, si sente male e muore a soli 22 anni

  • Bellinzago, schianto sulla pista da motocross: 23enne gravissimo in ospedale

  • Schianto mortale nel piacentino: perde la vita un centauro novarese

  • All'outlet di Vicolungo apre "Antonino: Il Banco di Cannavacciuolo"

  • Novara, picchia e tenta di accoltellare il padre

  • Novara: entra a casa della ex, lei chiama la polizia ma lui le strappa il telefono

Torna su
NovaraToday è in caricamento