Via Regaldi chiusa per la potatura alberi: commercianti infuriati

Nelle scorse settimane nella strada era vietato il parcheggio. Gli esercenti: "No alla chiusura prima di Natale"

Una piccola "bufera" natalizia ha investito i commercianti del mercato coperto e del centro città: la chiusura al parcheggio di via Regaldi. Se già il nuovo piano della sosta, il Musa, non è visto di buon occhio da chi ha un negozio nel centro storico, ancora peggio è stata la decisione di potare gli alberi in via Regaldi poco prima di Natale.

Nelle scorse due settimane, infatti, su tutta la strada erano stati posizionati dei cartelli di divieto di sosta, con rimozione forzata, proprio perchè era necessario potare i castagni della via. Ovviamente i commercianti, capitanati dai proprietari di banchi al mercato coperto, si sono infuriati per la scelta infelice del periodo. In molti hanno chiesto che la chiusura fosse rimandata, ma ormai non era più possibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltra al danno per i commercianti c'è stata anche la beffa: infatti per diversi giorni, nonostante il divieto assoluto di sosta, nessuno si è presentato a tagliare gli alberi. Il Comune fa sapere che è la ditta che si sarebbe dovuta occupare della potatura ad aver sbagliato: resta il fatto che molti novaresi non hanno potuto parcheggiare per lo shopping natalizio in centro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Coronavirus, chiuso il reparto Covid dell'ospedale di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento