Dopo oltre 10 anni piazza Puccini dice addio ai tabelloni pubblicitari

La volontà dell'amministrazione Ballarè ha trovato consonanza nelle scelte del vescovo Franco Giulio Brambilla

Dalla giornata di ieri, mercoledì 30 luglio, in piazza Puccini è iniziato lo smantellamento del ponteggio che da oltre dieci anni avvolge la "quinta" attribuita ad Alessandro Antonelli che delimita l’isolato della Curia, ponteggio sul quale campeggiano da sempre maxi cartelloni pubblicitari.

"Fin dal nostro insediamento - ha commentato il sindaco Andrea Ballarè - ci siamo occupati di questo problema, che molti novaresi hanno a cuore. Un problema di decoro in uno dei punti più caratteristici della città. La nostra volontà è stata da sempre quella di superare la situazione attuale. Oggi questa nostra volontà ha trovato perfetta consonanza con il nuovo corso impostato dal Vescovo monsignor Brambilla e dai suoi collaboratori".

Ma cosa accadrà quindi in piazza Puccini?

Entro i primi giorni di agosto l’attuale ponteggio verrà smantellato e rimosso. Ne verrà successivamente istallato uno nuovo (necessario per le precarie condizioni statiche della "quinta") che però non avrà più scopi commerciali.

"Posso anticipare - ha concluso il primo cittadino - che abbiamo concordato con la Curia, che voglio ringraziare per la grande sensibilità dimostrata anche in questa occasione, che il nuovo ponteggio sarà rivestito con un 'rendering' che riprodurrà in grandezza naturale la cinta muraria. Una soluzione elegante, che restituirà decoro e bellezza a questa piazza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achraf travolto da una moto mentre era in bicicletta

  • Bambino investito a Novara: gravissimo in ospedale

Torna su
NovaraToday è in caricamento