Cameri, sciopero nella fabbrica degli F35

Due terzi dei dipendenti sono ancora precari nello stabilimento Faco

Primo sciopero alla Faco di Cameri, lo stabilimento dove si assemblano gli F35.

Due terzi dei 900 dipendenti infatti sono ancora assunti con contratti che vanno da un anno a pochi mesi, nonostante la proprietaria Leonadro, ex Alenia del gruppo Finmeccanica, si fosse impegnata ad assumere definitivamente gran parte dei dipendenti. Nel 2015 sono stati 70 circa i contratti a tempo indeterminato, meno della metà di quelli previsti, mentre gli 80 lavoratori che avrebbero dovuto avere un contratto nel 2017 stanno ancora aspettando.

Per questo martedì 24 aprile i dipendenti incroceranno le braccia per 8 ore, come proclamato da Cisl e Uil. I lavoratori sfileranno in corteo dalla fabbrica al municipio di Cameri per chidere che siano rispettati gli accordi.

Nello stabilimento dei super caccia vengono assemblati gli F35 destinati a Italia e Olanda, oltre ai  “full wing”, complessi semiali-fusoliera destinati agli Usa. 

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento