Demografia delle imprese novaresi: bilancio 2018 in leggera flessione

Il saldo tra iscrizioni e cessazioni effettuate nel periodo gennaio-dicembre registra un calo di una ventina di unità

Tra i settori che hanno avuto risultati migliori nel 2018, quello dell'alloggio e ristorazione - Foto di repertorio

Si è chiuso all’insegna di una leggera flessione il bilancio demografico delle imprese novaresi relativo al 2018: il saldo tra iscrizioni e cessazioni effettuate nel periodo gennaio-dicembre registra un calo di una ventina di unità, corrispondente ad una variazione del -0,1% rispetto all’anno precedente.

"La battuta d’arresto rilevata in apertura d’anno trova riscontro nei risultati complessivi relativi all’intero 2018 – commenta Maurizio Comoli, presidente della Camera di Commercio di Novara – Ad incidere sul bilancio demografico è in particolare la riduzione del tasso di natalità: mentre quello di mortalità mostra un andamento più altalenante nel corso degli anni, la propensione ad aprire nuove attività imprenditoriali è andata invece riducendosi in maniera costante e progressiva. Si tratta di uno scenario condiviso anche dalle altre province piemontesi, tutte interessate da una riduzione del proprio tessuto produttivo e rispetto alle quali il territorio novarese esprime, in termini relativi, la flessione più contenuta. Uno scenario che riflette il clima di incertezza in cui si trovano ad operare le imprese e che sottolinea l’urgenza di investimenti strutturali e azioni di sistema per rendere possibile tenuta e sviluppo del nostro sistema economico".              

Quadro Generale

Sono 1819 le aziende che tra gennaio e dicembre si sono iscritte al registro delle imprese, mentre 1873 hanno cessato la propria attività (al netto delle cessazioni d’ufficio), con una consistenza del sistema imprenditoriale novarese che alla fine del 2018 ammonta a 30294 unità registrate. In flessione anche l’andamento dell’artigianato, con risultati peggiori della media provinciale: nel periodo in esame le cessazioni di attività hanno superato le aperture, determinando un saldo pari a -96 unità, per una consistenza del tessuto produttivo artigiano che alla fine di dicembre si attesta a 9326 imprese registrate.

Dinamiche Settoriali

Sotto il profilo settoriale i risultati più favorevoli provengono dai servizi (commercio escluso), che evidenziano comunque saldi eterogenei e moderatamente positivi: a chiudere l’anno con un segno "più" sono, in particolare, il comparto dei servizi alle imprese (+37 unità), l’alloggio e ristorazione (+31) e i servizi alla persona (+22). Le altre attività economiche appaiono invece in discesa, evidenziando variazioni contenute rispetto alla consistenza delle imprese, ma al di sotto dello zero per tutti i principali comparti, a partire dal commercio, che perde 65 unità, seguito da costruzioni (-48 unità), attività manifatturiere (-37 unità) e agricoltura (-22 unità). Alla data del 31 dicembre 2018 il sistema produttivo locale risulta costituito da 30294 imprese, di cui 26930 attive ed operanti per il 7,9% nell’agricoltura, per il 29,7% nell’industria (di cui 17,4% nelle costruzioni e 12,3% nell’industria in senso stretto) e per il 62,4% nel terziario (di cui 24,5% nel commercio e 37,9% negli altri servizi).

Forma Giuridica

L’analisi della forma giuridica conferma il dinamismo delle società di capitale, che tra gennaio e dicembre 2018 evidenziano un saldo di +287 unità, pari ad una variazione annuale del +4,1% (a fronte di una media provinciale del -0,1%), facendo così salire l’incidenza delle società di capitali al 23,8% delle imprese registrate complessive. Appare invece negativo il saldo anagrafico delle ditte individuali, con 1.157 unità aperte nel periodo in esame (il 63,6% di quelle totali) e 1386 cessate (pari al 74% di quelle complessive), portando l’incidenza delle imprese con titolare unico al 55,4% di quelle provinciali. Nel 2018, infine, si rilevano 153 iscrizioni e 216 cessazioni relativamente alle società di persone, con una consistenza a fine dicembre di 5534 unità produttive, corrispondente al 18,3% del tessuto imprenditoriale novarese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Assalto al Monopolio di Novara: sfondano l'ingresso con un tir e rubano migliaia di euro di sigarette

  • Cronaca

    Incendio sulla A4: furgone prende fuoco nell'area di servizio di Novara Nord

  • Cronaca

    Trecate, controlli antidroga in stazione: fermato un 23enne

  • Incidenti stradali

    Incidente a Novara, apre la portiera e travolge una ciclista in corso Vercelli

I più letti della settimana

  • Gozzano, 13enne colpito da una pallonata al petto va in arresto cardiaco: è gravissimo

  • Tragedia a Caltignaga, uccide la moglie e poi tenta il suicidio

  • Maxi sequestro a Novara: 500 kg di droga scaricata da un tir in un garage in città

  • Medico di Borgomanero brevetta gli occhiali che individuano i tumori al cavo orale

  • "Ti abbiamo ripreso mentre eri su un sito porno, dacci dei soldi o diffondiamo il video"

  • Novara, sequestrato un camion con oltre 500 kg di droga pronta per essere scaricata

Torna su
NovaraToday è in caricamento