A scuola di "Lean production": scuole e imprese si formano

Tre istituti scolastici coinvolti, oltre venti docenti e sessanta imprese: questi i numeri dell'attività di formazione promossa dalla Camera di Commercio di Novara sul tema della Lean production ovvero della produzione snella

I corsi di formazione, realizzati negli scorsi mesi di settembre e ottobre, si articolano su due percorsi: uno rivolto ai docenti di alcuni istituti tecnici provinciali, quali “G. Fauser” e “G. Omar” di Novara e l'Itis “Leonardo Da Vinci” di Borgomanero che a loro volta formeranno, attraverso un innovativo kit didattico, centinaia di studenti, e l’altro dedicato alle imprese del territorio. Quest’ultima iniziativa, - si legge in una nota stampa - in particolare, ha registrato un numero di adesioni più che doppio rispetto ai posti disponibili: l’ente camerale ha quindi deciso di aumentare il numero di partecipanti ed organizzare una seconda edizione del corso, in programma a febbraio, per la quale si è già registrato il “tutto esaurito” con una lista di attesa di imprese interessate a partecipare.

"L’approccio Lean è ispirato al Toyota Production System e si basa su alcuni principi fondamentali, come l’eliminazione degli sprechi, il miglioramento continuo e il valore percepito dal cliente – ha spiegato Paolo Rovellotti, presidente dell’Ente camerale. Adottato con successo - continua - da realtà produttive di prim’ordine, è di particolare attualità anche per le piccole e medie imprese le quali, per rimanere competitive, devono massimizzare la propria flessibilità ed essere in grado di rispondere velocemente alle richieste della clientela, pur se relative a piccoli lotti di produzione, riducendo il più possibile i costi".

Anche Giovanni Rossitti, dell’Associazione Industriali di Novara, ha offerto il proprio supporto operativo per la realizzazione delle iniziative: "quello Lean non è un approccio nuovo, ma la crisi ne ha determinato l’urgenza di attuazione: abbiamo quindi organizzato dei corsi di cui c’era bisogno al momento giusto".

In occasione dell’incontro è stata sottoscritta una convenzione per lo sviluppo dei temi Lean nell’offerta formativa e nella didattica delle scuole novaresi, condivisa da Camera di Commercio, Associazione Industriali, istituti tecnici “G. Fauser”, “G. Omar” e “Leonardo Da Vinci” e Ufficio Scolastico per il Piemonte – Ufficio XI Ambito territoriale per la provincia di Novara.

"Si parla spesso di raccordo tra mondo della scuola e del mondo lavoro, senza però fare nulla – ha commentato Paolo D’Errico, dirigente dell’istituto tecnico “G. Fauser” .– Finalmente siamo coinvolti in qualcosa di tangibile a vantaggio dei nostri studenti".

Franco Ticozzi, dirigente dell’istituto tecnico “G. Omar”, ha aggiunto "Ho visitato aziende cha applicano l’approccio Lean in campo logistico con ottimi risultati: i nostri istituti, se supportati, possono dare il loro contributo per un futuro migliore in un momento in cui la scuola pubblica va avanti solo grazie alla buona volontà".

Tra i partecipanti del corso anche Luigi Migliaretti, docente del “Leonardo Da Vinci” che ha dichiarato: "Quest’iniziativa ha il merito di mettere le scuole in condizione di offrire ai propri allievi una formazione che va oltre quella scolastica, rendendoli più consapevoli della realtà che incontreranno in azienda".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • Fontaneto D'Agogna, muore stroncato da un infarto mentre fa jogging

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • Come eliminare il calcare dal box doccia, sanitari, rubinetti e wc

  • Novara, il bimbo ha fretta di nascere: mamma partorisce in ambulanza

  • Novara, intervento d'avanguardia alla Cardiologia dell'ospedale Maggiore

Torna su
NovaraToday è in caricamento