Coronavirus, le imprese alberghiere novaresi si mettono a disposizione in caso di necessità

Il comunicato stampa di Federalberghi Provincia di Novara: "Non servono requisizioni, offriamo massima disponibilità e collaborazione per individuare le strutture ricettive idonee"

Gli alberghi novaresi pronti ad essere trasformati in luoghi di quarantena temporanea. Ad annunciarlo, Federalberghi Provincia di Novara, che in una nota stampa si è detta pronta a fare la propria parte qualora Asl, Unità di crisi e Protezione civile lo richiedessero.

"Federalberghi Novara si è attivata da subito per individuare la miglior soluzione - si legge nel comunicato diffuso dall'associazione - che consenta di soddisfare le esigenze sanitarie nel rispetto delle imprese del settore. Le strutture ricettive della provincia, in massima parte chiuse, potrebbero esser utilizzate come zone di isolamento e quarantena per soggetti positivi al Covid-19 asintomatici qualora le istituzioni lo ritenessero necessario per contenere ulteriormente la diffusione del contagio".

Coronavirus, 4 nuovi posti di terapia intensiva all'ospedale di Novara

"Non serve ricorrere a requisizioni, come da più parti ventilato in questi giorni. Già dalla scorsa settimana abbiamo offerto alla Prefettura e all’Asl la nostra collaborazione - ha dichiarato Emilio Zanetta, presidente di Federalberghi Novara - presentando un protocollo d’intesa utilizzato e sottoscritto da altre Federalberghi regionali e provinciali; si tratta di un protocollo che prevede adeguata sanificazione delle strutture e definisce linee guida e procedure operative a tutela di operatori e dipendenti, individuando i servizi a carico dell’impresa, dell’Asl e della Protezione civile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alcuni nostri associati hanno dato piena disponibilità - ha aggiunto Zanetta - e Federalberghi sta verificando quali strutture siano più idonee, sia dal punto di vista di utilità che logistico, ad ospitare pazienti asintomatici per un periodo di quarantena, alleviando in tal modo la situazione al collasso delle strutture ospedaliere. Anche questa volta come in altre occasioni Federalberghi è pronta al fianco delle istituzioni nelle situazioni di emergenza pronta a fare la propria parte rispettando le direttive imposte".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto a Novara: è morto Renato Stella

  • Coronavirus, 5.094 casi in Piemonte: il trend si stabilizza, cauto ottimismo dall'ospedale Maggiore

  • Coronavirus: in Piemonte rimandati bollo, assicurazione, revisione e scadenza dei documenti

  • Coronavirus: in Piemonte oltre 5700 casi positivi, 5 nuovi decessi a Novara

  • Coronavirus: a Novara è morto il prof. Eugenio Inglese, storico medico del Maggiore

  • Coronavirus, 6.708 casi in Piemonte: 46 nuovi decessi e 32 persone guarite

Torna su
NovaraToday è in caricamento