Nel novarese De Angelis lancia i tortelli piemontesi

Il pastificio di Veronese ha trovato confereme ed incrementi molto soddisfacenti anche sul mercato inerente alla città di Novara e alla sua provincia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

Armando De Angelis chiude il 2012 con un giro di affari pari a 23,5 milioni di euro, cifra che con ogni probabilità verrà incrementata del 20% per fine 2013.

Una crescita molto positiva per il pastificio di Veronese, che ha trovato confereme ed incrementi molto soddisfacenti anche sul mercato inerente alla città di Novara e alla sua provincia. Grazie ad alcune specialità create dall'azienda veronese, destinate a queste zone, e dedicate ai ripieni tradizionali dell'hinterland piemontese, la clientela ha compreso in maniera molto positiva l'importanza di una pasta ripiena che sposa alla perfezione ingredienti e miscele tipicamente del luogo.

Mediante i nomi "Armando De Angelis" e "Più Voglia", la società scaligera si rivolge anche al comparto del conto terzi, e delle pizza fresca "I Piaceri del Forno". E, si sta internazionalizzando sempre più, in tutta Europa ad esempio, così da essere presente in questo settore con il 18% ( circa €.4.200.000,00 ) dei ricavi nel corso del 2012, contro il 6% dell'anno precedente.

"Impianti produttivi che lavorano a pieno regime - spiega Emanuele Attanasio, direttore generale del pastificio De Angelis - e tanta passione per questo mestiere ci permettono di sognare, tanto che abbiamo in previsione di portare le 8.500 tonnellate di pasta del 2012 a circa 12.000 per l'anno da poco cominciato, suddivise nel 60% relativo al comparto ripieno e il restante 40% da attribuire alla pasta fresca. Con la maggiore intenazionalizzazione della società, abbiamo intenzione di lanciare anche all'estero nuove tipologie di ripieno tipicamente di Novara e piemontese in genere, seguendo anche antiche ricette di altre realtà del nord Italia, che chiunque può inviarci anche tramite mail".

L'azienda, che sarà presente anche all'interno di numerose fiere in Italia e all'estero, proprio iniziando da Tuttofood di Milano durante il mese di maggio, ha in programma anche alcune operazioni commerciali proprio in alcune zone dell'hinterland novarese e piemontese in genere, dove sta registrando ottime percentuali di vendite relative al marchio "Più Voglia".

Torna su
NovaraToday è in caricamento