Grignasco: Guidi chiude il 2014 in positivo (+7%)

L'azienda valsesiana guarda con ottimismo alle prossime sfide. I piani per quest'anno: strategie, mercati, eventi

Chiusura 2014 col segno "più" e diverse novità in vista per il futuro: è un periodo intenso per la Guidi s.r.l. di Grignasco, una delle principali realtà nel panorama mondiale dell’accessoristica navale, che ha appena iniziato un anno molto importante per i suoi piani di sviluppo futuri.

L’azienda ha infatti appena archiviato il 2014 con un +7% sul fatturato complessivo, un numero davvero positivo soprattutto considerando le grandissime difficoltà che ancora attraversa il settore della nautica da diporto, in particolare italiana, dove la maggioranza delle aziende, specie medio-piccole, è alle prese con situazioni di crisi spesso molto gravi e di lunga durata.

Il dato premia la flessibilità dell’azienda e la sua continuità: Guidi opera su scala globale ed ha saputo cogliere le occasioni giuste sui mercati più dinamici, che hanno ancora una volta premiato l’alta qualità dei suoi prodotti. Sono state in particolare le zone extra-UE a determinare il buon risultato finale.

L’anno scorso Guidi ha incentrato la propria strategia commerciale sulla partecipazione diretta a due grandi fiere di settore, il Salone Nautico di Genova e il Mets di Amsterdam, raccogliendo in entrambe le occasioni ottimi riscontri da operatori e pubblico.

Fra i successi di maggiore rilievo dell’anno passato c'è stato anche, a ottobre, il patrocinio della bella mostra d’arte organizzata al Galata-Museo del Mare di Genova intitolata "Lodola & Mathis. Nuovo mecenatismo: immaginare il futuro" nell’ambito delle iniziative del "fuori Salone" e, sempre nell’ambito della kermesse genovese, il riconoscimento ottenuto dall’ADI-Associazione per il Disegno Industriale per il particolare ed innovativo allestimento dello stand.

E per quanto riguarda il 2015, l’anno si apre subito con una novità: Guidi infatti parteciperà all’imminente Yare di Viareggio (2-6 febbraio), evento dedicato all’after sales e al refit soprattutto delle grandi barche. Proprio quello dei megayacht, dai 30 metri in su, è uno dei settori in cui Guidi è già presente ma che vuole sviluppare meglio, rivolgendosi anche a nuovi interlocutori come i grandi cantieri che operano anche nel rimessaggio o i comandanti.

Per quanto riguarda invece le aree di business, l’azienda ha captato importanti segnali di ripresa dal mercato americano, che intende seguire con decisione, consolidando e ampliando il proprio portafoglio clienti. Su questo fronte sono in corso valutazioni anche più approfondite e a medio termine.

Prosegue all’insegna della continuità anche l’impegno sul territorio. Nel 2015 l’azienda supporterà nuovamente la squadra Guidi-Rosas Bike di mountain bike (in foto) che già l’anno scorso si è distinta a livello agonistico conquistando fra l’altro con il suo atleta di punta Alex Zampieri una "maglia regionale" della FCI Piemonte.

L’obiettivo di quest’anno per il team, che conta una ventina di membri ed è guidato dal team manager Simone Concas, è arrivare alle maglie nazionali. Il via alle attività agonistiche è atteso per fine febbraio, con l’inizio dei nuovi campionati.

Confermatissima la presenza a novembre al Mets di Amsterdam, evento per operatori oramai globale e irrinunciabile per le sue caratteristiche di tecnicità e concretezza. Sono infine allo studio altre iniziative di alto livello in ambito artistico, che potranno essere indipendenti o legate a grandi eventi già calendarizzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novara, uomo trovato morto su una panchina

  • Incidente a Novara: schianto tra due auto all'incrocio, un ferito

  • Morta dopo un intervento alla clinica San Gaudenzio, sarà eseguita l’autopsia

  • San Gaudenzio e il miracolo delle rose

  • Scomparsa 17enne di Novara: appello a "Chi l'ha visto?" per Evelyn

  • Novara, il bimbo ha fretta di nascere: mamma partorisce in ambulanza

Torna su
NovaraToday è in caricamento