Il Gruppo Enercom e l'emergenza Covid-19

Il Gruppo Enercom, con un negozio di vendita energia in città, da subito attivo in 3 grandi aree per aiutare chi è stato colpito dal virus

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NovaraToday

“Facciamo qualcosa di concreto, che aiuti da subito le situazioni più complesse”: è stata questa l’esclamazione più immediata e sentita, da parte dell’azienda. Una prima donazione, quindi, è stata fatta alla Croce Rossa di Crema, sede storica del Gruppo e in questo momento drammaticamente in prima linea per fronteggiare l’emergenza: l’associazione dei volontari necessita dei dispositivi di protezione individuale, che fatica ad acquistare senza un adeguato supporto finanziario. Oltre a ciò il Gruppo, con la sua società di vendita di luce e gas, fin dal 4 marzo ha anticipato le indicazioni dell’ARERA (l’Autorità di Regolazione per Energia Reti ed Ambiente) sulla sospensione dei pagamenti delle bollette, garantendo al contempo la continuità e la disponibilità di fornitura energetica, in condizioni di sicurezza sia per gli utenti sia per gli operatori. Né si sono dimenticati i dipendenti del Gruppo, con un’attenzione speciale rivolta alla loro tutela. “Teniamo a dire agli utenti, agli operatori e a tutte le zone in cui operiamo che in queste ore sono allo studio ulteriori azioni a sostegno dei cittadini e delle imprese che stanno soffrendo di questa situazione”: il Gruppo Enercom c’è, è sul territorio, e fa tutto il possibile per sostenervi.

Torna su
NovaraToday è in caricamento