Mercatone Uno: asta per i prodotti rimasti nei negozi, come funziona e dove fare l'offerta

Si potrà fare l'offerta tramite Pec entro il 15 novembre 2019. Su un sito apposito l'elenco di tutti i prodotti disponibili

Foto di repertorio

Una raccolta di offerte nel pubblico senza indicare un valore minimo e riservando una scelta futura per le offerte inferiori al 20% del valore della merce stessa.

Ecco come funzionerà la messa in vendita dei vari prodotti dei 46 punti vendita di Mercatone Uno dopo il fallimento di Shernon Holding. Il totale degli oggetti presenti nei vari punti vendita ammonta sui 20 milioni di euro e ci sono prodotti di abbigliamento, brico, per la casa, complementi di arredo, elettrodomestici, mobili, mobilità, prodotti per la persona, pet care, sportivo e tessile per la casa.

Le modalità

Tre le modalità di vendita stabilite dal tribunale, che ha decretato l’asta: in un unico stock di tutte le merci, in un unico stock per singolo punto vendita o per punti vendita aggregati, in un unico stock di tutta la merce con riguardo alla categoria merceologica. L’asta chiude il 15 novembre alle 18 e l’offerta dovrà essere rivolta alla Pec f403.2019milano@pecfallimenti.it con diversi dati: le generalità̀ dell’offerente, se trattasi di persone fisiche il cognome, il nome, la data di nascita, il codice fiscale dell’offerente; se trattasi di società la denominazione, la sede legale, il codice fiscale, la partita Iva, generalità del legale rappresentante, un recapito telefonico, certificato di iscrizione al Registro delle Imprese; un indirizzo di posta elettronica certificata dell’offerente a cui effettuare le comunicazioni e le notifiche; la dichiarazione di irrevocabilità dell’offerta e di validità della stessa non inferiore a sessanta giorni;  l’indicazione della modalità di vendita a cui si intende partecipare (punti 1 o 2 o 3); il prezzo offerto con specificazione della tipologia d’acquisto: stock unico, per singoli e/o aggregati punti vendita, e/o per categoria merceologica; il tempo di asporto dei beni, tenuto conto degli oneri meglio specificati nella data room che matureranno a carico dell’acquirente dalla data di aggiudicazione sino all’effettivo integrale ritiro della merce; il termine per il saldo del pagamento del prezzo offerto.

L’offerta dovrà essere cauzionata con il  versamento di una somma pari al 10% del prezzo (cauzione che sarà restituita agli altri eventuali offerenti entro quindici giorni dalla scadenza della presentazione delle offerte, mentre verrà trattenuta la cauzione prestata dal migliore offerente, con incameramento della stessa nell’ipotesi di mancata partecipazione alla successiva asta competitiva) e all’aggiudicatario spetta il pagamento del 10% oltre Iva dovuto al commissionario Ivg, determinato sul prezzo di aggiudicazione delle merci.

Il bonifico dovrà essere effettuato sul conto corrente del Fallimento Shernon s.r.l. n. 7776 presso BNL-Palazzo Giustizia Milano IBAN: IT08Q0100501773000000007776. 

Non saranno accettate e saranno, comunque prive di efficacia, le offerte:  pervenute oltre il termine perentorio sopra indicato; che non siano dichiarate espressamente irrevocabili o che non dovessero rispecchiare le condizioni sopra indicate; non accompagnate dalla contabile del bonifico per la cauzione. 

L’elenco dei beni in vendita con la descrizione, la consistenza, la valutazione l’ubicazione dei beni in vendita è disponibile sul sito della procedura www.fallimentoshernon.it e all’interno dell’apposita data room allestita sul sito www.astagiudiziaria.com. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercatone Uno: asta per i prodotti rimasti nei negozi, come funziona e dove fare l'offerta

  • Guida Michelin: 5 i ristoranti stellati nel novarese, 3 nel Vco

  • Polo logistico di Trecate: aperte cinque nuove posizioni lavoratorive

  • Meteo, grandinata fuori stagione: strade imbiancate e forti temporali nel novarese

  • Incidente a San Nazzaro, schianto fra due auto: tre feriti, uno grave

  • Cosa fare in città: tutti gli eventi del fine settimana del 9 e 10 novembre

Torna su
NovaraToday è in caricamento