A Novara arriva Ubik: cambio di insegna per la Ibs di corso Italia

La nuova libreria della città ha riaperto venerdì 1 febbraio, dopo qualche giorno di chiusura per il rinnovo dei locali

La nuova veste della Ibs di Novara

Ha riaperto oggi, venerdì 1 febbraio, con il nuovo marchio Ubik la libreria Ibs.it di Novara, dopo qualche giorno di chiusura per il rinnovo dei locali.

Ubik, con 80 librerie in tutta Italia, è leader nel settore delle librerie in franchising e fa capo al gruppo Messaggerie. Diverse le novità: nuovi colori in libreria, illuminazione più accesa, cura dei dettagli architettonici, ma i librai sono gli stessi che da molti anni lavorano a Novara.

Il cambio di insegna porterà un rinnovamento non solo nell’aspetto fisico della libreria. Ubik è un marchio diffuso capillarmente in tutta Italia e
rappresenta a tutti gli effetti un modello di offerta focalizzato sulle peculiarità dei mestieri del libro: il ruolo del libraio, la sua tradizione, la volontà di fornire servizio e assortimento ampio e profondo, la capacità di attrarre comunità di lettori. Fondamentale è anche il radicamento sul territorio, grazie anche ad una costante attività di eventi: presentazioni con autori, progetti di lettura nelle scuole, laboratori per adulti e bambini.

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Gli alimenti che NON devono essere conservati in frigo

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Incidente mortale a Trecate: perde il controllo della moto e finisce in una risaia

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento