Pensioni, la "Quota 100" piace ad aziende e lavoratori novaresi

Il sondaggio di Confcommercio sulla proposta di revisione parziale della legge Fornero

La “Quota 100” è alla base di una proposta di revisione parziale della legge Fornero e sembra che alle imprese e ai lavoratori di Novara e Vco piaccia.

Lo dice il sondaggio dell'Ente Bilaterale Terziario Novara e Verbano Cusio Ossola e dell’Ente Bilaterale Terziario di Vercelli. La proposta consentirà l’uscita anticipata dal mondo del lavoro, rispetto alla Legge Fornero, per tutti coloro che vantano un’anzianità lavorativa che, sommata all’età anagrafica, risulti 100. Si ipotizza una soglia minima di età di 62 anni con 38 anni di contributi.

La "Quota 100": le finestre

L'opinione di imprese e dipendenti

Il 74,2% delle imprese e il 74,1% dei lavoratori del Piemonte Nord si dichiara favorevole all’introduzione della “Quota 100”, con una predominanza di risposte positive del genere maschile, in etrambe le variabili esaminate. Da un punto di vista generazionale, fra gli imprenditori sono quelli di età superiore ai 40 anni a manifestare la percentuale di consenso più elevata (78,1%), mentre fra i lavoratori emerge (inaspettatamente) una maggior adesione da parte dei giovani under 40 (76,2%).

quota 100-2

Potrebbe interessarti

  • Quando e perchè cambiare le lenzuola

  • Novara, nuovi trattamenti endoscopici mini-invasivi per l'obesità al Maggiore

  • 5 rimedi naturali per allontanare le formiche da casa

  • La ciliegia: il frutto benefico per salute e bellezza

I più letti della settimana

  • Bogogno, schianto fra auto e moto: gravissimo il centauro

  • Novara, rissa in pieno centro fra un gruppo di ragazzi

  • Cannobio, si trancia un dito mentre sta lavorando al supermercato

  • Druogno, incidente mortale: vittima un pensionato investito da un'auto

  • Esselunga assume, posizioni aperte anche nel novarese

  • Novara, entra in un negozio del centro ed esce senza pagare: bloccato dalla titolare

Torna su
NovaraToday è in caricamento