Novara, nasce "Upo Benefit": rimborsi spese e buoni acquisto per i dipendenti dell'università

L'iniziativa di welfare dedicata al personale dell'Ateneo è tra le prime nel panorama nazionale

I dipendenti avranno a disposizione un credito per istruzione, assistenza sanitaria, tempo libero e numerosi altri servizi

Lo scorso 6 maggio l’Università del Piemonte Orientale ha ufficialmente presentato "Upo Benefit", un’iniziativa di welfare dedicata al personale dell’Ateneo, tra le prime nel panorama nazionale.

I dipendenti destinatari di questa iniziativa - il personale tecnico-amministrativo con contratto a tempo determinato e indeterminato, i collaboratori ed esperti linguistici e i tecnologi - avranno a disposizione un "Conto Upo Benefit" con un credito disponibile per rimborsi spese, voucher e buoni acquisto.

Ogni dipendete disporrà di una somma che dovrà essere utilizzata entro il 28 febbraio 2020; nello specifico il Conto Upo Benefit potrà essere utilizzato per: spese di istruzione e per la cura dei figli; spese per familiari anziani o non autosufficienti; rimborsi di abbonamenti ai trasporti pubblici; servizi e prestazioni sanitarie; palestre e centri fitness; tempo libero: viaggi, cinema, teatri, parchi, etc…; buoni acquisto in negozi e catene convenzionate; finanziamenti e prestiti.

Alcuni dei servizi saranno usufruibili a rimborso, altri tramite voucher o buoni acquisto. Per aderire al servizio, il personale Upo dovrà semplicemente registrarsi su un portale dedicato (accessibile dalla Intranet di Ateneo), da cui potrà accedere alle singole convenzioni e agevolazioni. I servizi potranno essere usufruiti anche dai familiari dei dipendenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo davvero soddisfatti di questa iniziativa - ha dichiarato il professor Andrea Turolla, direttore generale dell’Università del Piemonte Orientale - frutto di un lungo lavoro che ha coinvolto proficuamente le rappresentanze sindacali, le quali hanno apportato significativi contributi e suggerimenti. Siamo inoltre orgogliosi di poter presentare un pacchetto di benefit flessibile, che ogni dipendente potrà modulare secondo le proprie necessità personali e familiari. Dal canto nostro ci impegniamo fin da subito a valutare l’impatto che questo servizio avrà, con l’intenzione di migliorarlo ed eventualmente implementarlo nel prossimo futuro, per adeguarlo sempre più alle esigenze del personale dell’Ateneo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gite fuori porta: tre luoghi da non perdere a due passi da Novara

  • "Fase" 2 | Sì a sport, passeggiate e montagna: tutte le regole in Piemonte

  • Novara, bonus bici confermato: come fare richiesta per ottenere fino a 500 euro per biciclette e mezzi elettrici

  • Coronavirus, chiuso il reparto Covid dell'ospedale di Novara

  • Coronavirus, in Piemonte mascherine obbligatorie nei centri commerciali (anche all'aperto) e bar chiusi entro l'una

  • Cornavirus, primo sabato sera di apertura di bar e ristoranti a Novara

Torna su
NovaraToday è in caricamento