Vertenza Cesed: la cooperativa novarese ha pagato gli stipendi

Sono state saldate le competenze fino a settembre per i lavoratori con contratti a tempo indeterminato. Patti: "Il nostro sforzo ha prodotto il risultato. Proseguiamo il pressing per garantire a tutti i lavoratori la retribuzione per il lavoro svolto"

Finalmente arrivano buone notizie per i lavoratori della cooperativa Cesed, che gestisce i servizi di pre e post scuola, le bidellerie e i servizi di accompagnamento per le scuole del Comune di Novara.

Nella giornata di venerdì scorso, 11 novembre, l’amministrazione della cooperativa ha comunicato ufficialmente all’assessorato all’Istruzione di aver provveduto ad effettuare i bonifici dei pagamenti relativi alle competenze dei soci lavoratori con contratti a tempo indeterminato saldando le competenze fino a tutto il mese di settembre.

"Si tratta - ha commentato in proposito l’assessore all’istruzione Margherita Patti - di una notizia positiva, che va nella direzione che abbiamo auspicato fin dal nostro insediamento affrontando immediatamente un contenzioso in corso da tempo. La nostra linea, perseguita con tenacia attraverso ripetute riunioni con i rappresentanti della cooperativa e il sindacato, è sempre stata quella della trattativa: i lavoratori devono essere pagati ed è ovvio che rivendichino i propri diritti. Noi dobbiamo contemporaneamente garantire i diritti delle famiglie all’erogazione del servizio. Per questo abbiamo con pazienza tenuto aperti i canali di comunicazione mentre esercitavamo la massima pressione possibile. La ripresa dei pagamenti di questi giorni è il frutto di questo lavoro".

"Certo sappiamo bene - ha aggiunto l'assessore - che non tutti i problemi sono risolti, a cominciare dalla questione del pagamento dei collaboratori che hanno lavorato la scorsa estate per il Centri estivi, sebbene anche su questo fronte abbiamo avuto rassicurazioni su un pagamento entro
questa settimana. La cooperativa ha, per propria stessa ammissione, una difficoltà di liquidità e ha molti problemi a mantenere le scadenze. Ciononostante stanno arrivando segnali positivi e fatti concreti. Siamo convinti che il metodo da noi intrapreso sia quello giusto. E su questa strada
intendiamo proseguire".

Potrebbe interessarti

  • Ospedale Maggiore, ostetricia e ginecologia al vertice della classifica regionale

  • Borgomanero, Mauro Porta nuovo primario di Ortopedia e Traumatologia

  • Come pulire ed igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Piscine a Novara: tutte le tariffe e gli orari dell'estate 2019

  • Verbania: la avvisano della morte del padre, si sente male e muore anche lei

  • Ritrovato a Galliate il geometra scomparso da lunedì: sta bene

  • Incidente in autostrada, schianto fra tre auto: sette feriti, in coma una bambina di 5 anni

  • Incidente a Novara: si ribalta in pieno centro a Pernate

  • Borgomanero, azienda evade oltre un milione di euro: scoperti anche 15 lavoratori in nero

Torna su
NovaraToday è in caricamento