Al via il concorso AgriKids: per gli studenti novaresi premi da 3mila euro

Una bellissima opportunità per le scuole di Novara e provincia. A lanciarlo Citynews in collaborazione con il Crea nel quadro del progetto AgriFoodToday co-finanziato dalla Commissione europea

Foto di repertorio

Un quadro, un racconto o ancora una installazione per "dare forma" al futuro dell'agricoltura, con una particolare attenzione alle tematiche legate alla sostenibilià, all'innovazione e a una alimentazione sana, corretta e responsabile. Nel nome della Politica agricola comune dell'Unione europea. E' questo l'obiettivo di AgriKids, il concorso lanciato da Citynews in collaborazione con il Crea - Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria, nell'ambito del progetto AgriFoodToday co-finanziato dalla Commissione europea.

Un concorso rivolto ad alunni e insegnanti delle scuole primarie italiane che partecipano alle Olimpiadi della frutta, iniziativa promossa dal Crea nel quadro del programma comunitario "Frutta e verdura nelle scuole". Chi vuole partecipare, ha tempo fino al 22 marzo 2019.

Il concorso

Il concorso Agrikids è gemellato con il Premio Creatività delle Olimpiadi della Frutta, l’avvincente campionato che ogni anno fa sfidare le classi d’Italia con l’obiettivo di promuovere il consumo di frutta e verdura. Aspettando le Olimpiadi, alunni e insegnanti potranno cimentarsi in una nuova avventura: dare vita a un lavoro artistico, sia esso un quadro, una scultura o un racconto letterario, attraverso il quale immaginare l’agricoltura di domani.

Dalla tutela dell'ambiente alla promozione del territorio, passando per salute e innovazione, i giovani partecipanti potranno dare forma attraverso l'arte e la letteratura alla loro idea di futuro. Le categoria del concorso sono 3: disegno (acquarelli, pittura, matite colorate… ), letteratura (un racconto, una poesia, una filastrocca…) e rappresentazione tridimensionale (scultura, tecnica del Das, tecnica del legno, scultura attraverso materiali riciclati…).

Come partecipare

Il concorso è rivolto agli alunni delle classi delle scuole primarie italiane. Ogni classe può partecipare con un progetto per ogni categoria. I vincitori di ciascuna categoria riceveranno un premio del valore di 3mila euro e una serra indoor Linfa, che le scuole potranno riutilizzare per le proprie attività didattiche. Per avere maggiori informazioni e partecipare visita il sito: https://kids.agrifoodtoday.it/.

Per registrarsi e inviare gli elaborati c'è tempo fino al 22 marzo 2019. L’iscrizione avviene esclusivamente per mezzo del docente della classe che intende partecipare. Ogni classe può partecipare in ognuna delle tre categorie con una singola opera di cui dovrà fornire un titolo, una prova fotografica (fino a 5 foto) e, opzionalmente, una breve descrizione.

Il voto online e la giuria

Gli elaborati vincitori saranno scelti a seguito di una votazione online e del parere di una giuria di esperti. Gli eleaborati inviati saranno pubblicati sul sito del concorso a partire dal 25 marzo 2019 per poter essere votati dai lettori. La votazione si concluderà il 30 aprile 2019. Al termine della fase di voto, si avranno tre diverse classifiche che andranno a identificare, in ordine decrescente di voti ricevuti, le opere più votate. Tale classifica costituirà l’ordine secondo il quale la giuria esaminerà le opere. I contributi più votati avranno quindi più possibilità di essere scelti come vincitori della categoria.

La giuria sarà composta da ricercatori ed esperti di educazione alimentare e comunicazione del CREA. I criteri per la valutazione degli elaborati saranno: aderenza al tema proposto; capacità di rappresentazione del tema; originalità; partecipazione dell’intera classe.

"Con questo concorso - dice Fernando Diana, ceo di Citynews - completiamo il quadro di iniziative di informazione e sensibilizzazione che fanno parte del progetto AgriFoodToday. Un progetto che da un lato risponde al crescente interesse dell’opinione pubblica per il settore agroalimentare attraverso un'informazione puntuale e approndita sul mondo dell'agroalimentare, in particolare di quello italiano ed europeo, e che dall'altro lato mira a sensibilizzare la stessa opinione pubblica, in particolare i più giovani sulle tematiche al centro del grande dibattuto sul futuro della Politica agricola comune dell'Unione europea, ossia la sostenibilità, l’innovazione, la qualità e la sicurezza alimentare, lo sviluppo delle aree rurali, la salute e il ricambio generazionale del settore".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Test d'ingresso all'università

  • Maturità, domani 2.500 studenti novaresi affronteranno al prima prova

  • Corso HACCP: dove farlo e perchè

Torna su
NovaraToday è in caricamento