Borgomanero: ufficializzata l'introduzione del sacco conforme

Preoccupazione per la zona delle case popolari e dell'ospedale

immagine di repertorio

"I primi di maggio si partirà con il sacco conforme", parola del sindaco Sergio Bossi.

L'introduzione è stata anticipata rispetto a quanto previsto dall'ex sindaco Anna Tinivella, la minoranza aveva più volte chiesto l'introduzione, ma già gli stessi sindaco e vice sindaco, appena insediatisi, si erano incontrati con il consorzio rifiuti per procedere anticipatamente. Ciononostante l'introduzione preoccupa il primo cittadino: "abbiamo l'ospedale, le case popolari e 22 mila abitanti, non sarà semplice, temo che i boschi si riempiranno di immondizia, dobbiam fare capire alla gente che è utile, si risparmia, per questo stiamo fissando ben 20 incontri sul territorio per spiegare cos'è il sacco conforme".

"E' importante parlare anche coi ragazzi, nelle scuole - ha aggiunto l'assessore alla cultura e allo sport Francesco Valsesia - infatti il bando in essere "Giovani e ambiente" è proprio riferito ai rifiuti".

Dunque il sacco sarà presto introdotto, non senza le perplessità della minoranza. L'ex sindaco Pier Luigi Pastore commenta: "Borgomanero doveva essere il comune capofila esempio per gli altri, Anna Tinivella doveva esser più lungimirante". "E' offensivo dire che il posticipo dell'introduzione del sacco conforme sia dovuto alle case popolari", ha aggiunto Roberto Faggiano del Pd.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Trecate: muore travolto dal treno

  • Novara, uomo trovato morto su una panchina

  • Incidente a Novara: schianto tra due auto all'incrocio, un ferito

  • Concorso di Natale di Esselunga, vinte 3 Mini tra novarese e Vco: i numeri e i codici vincenti

  • Novara, non è più idoneo a detenere armi: la polizia gli sequestra 9 pistole e 2 fucili

  • Incidente a Novara: schianto tra due auto in via Galilei, due feriti

Torna su
NovaraToday è in caricamento