Legambiente, acqua del Lago Maggiore ancora fuori dai parametri ad Arona

Ancora alti i livelli di batteri causati dagli scarichi fognari

Le acque del lago Maggiore sono inquinate, in particolare in alcuni putni critici ad Arona.

A spiegarlo sono "Gli Amici del lago", volontari di un circolo Legambiente che da anni si occupa del monitoraggio delle acque. "Il 30 ottobre scorso abbiamo effettuato nuovamente dei prelievi delle acque del lago in alcuni punti critici di Arona e fatti analizzare da un autorevole laboratorio certificato della nostra provincia. I dati dei parametri microbiologici confermano una situazione di grave inquinamento".  Inquinamento provocato, in gran parte, dalla presenza di scarichi fognari che ancora confluiscono nel lago, come testimonia la presenza di escherichia coli, streptococchi fecali ed entrococchi superiori al limite.

"La legge 152/1999 sulla disciplina generale per la tutela delle acque superficiali e la depurazione prevede in modo molto preciso modalità e scadenze per la messa a norma- spiega il gruppo -. Comuni da 10mila a 15mila abitanti dovevano regolarizzare la loro situazione nel 2005! Quindi sono passati ben 14 anni". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, scuole chiuse e manifestazioni sospese a Novara: l'ordinanza del Comune

  • Coronavirus, tende da campo davanti al pronto soccorso di Novara

  • Coronavirus, tre casi probabili a Novara: famiglia in isolamento in ospedale

  • Coronavirus, in Piemonte un caso confermato: negativi gli altri 15

  • Incidente a Novara, è morto il bambino investito in corso Trieste

  • Incidente mortale in corso Trieste, il piccolo Achref travolto da una moto mentre era in bicicletta

Torna su
NovaraToday è in caricamento